Ternanello, il Comune di Terni dà l'ok per la realizzazione - Tuttoggi

Ternanello, il Comune di Terni dà l’ok per la realizzazione

Marco Menta

Ternanello, il Comune di Terni dà l’ok per la realizzazione

Mar, 08/03/2022 - 11:51

Condividi su:


Per il Ternanello il Comune di Terni ha approvato una variante parziale che prevede la divisione del comparto di Villa Palma in due settori diversi.

Ternanello: via libera del Comune di Terni per il centro di allenamento della Ternana.

Un’area comunale, nello specifico, integrerà il terreno già a disposizione della società sportiva.

Variante approvata: comparto di Villa Palma diviso in due settori


Il Comune di Terni, infatti ha approvato l’adozione della variante parziale che prevede la divisione dell’attuale comparto di Villa Palma in due settori diversi. Quest’ultimi realizzabili separatamente grazie allo stralcio di un’area interamente destinata ad attrezzature sportive private.
La variante, illustrata dall’assessore all’Urbanistica del Comune di Terni, Federico Cini, risponde a una richiesta di acquisto dell’area comunale, presentata dalla società Ternana Calcio spa nel 2021.

Come si legge nell’atto, il piano regolatore prevedeva un comparto unico, “articolato con diverse destinazioni urbanistiche”, attuabile solo in seguito all’approvazione di un piano comprensivo del restauro, della sistemazione e della cessione al Comune dell’edificio storico di Villa Palma, del parco annesso, del verde pubblico lungo via Bramante. La modifica apportata dalla variante, invece, consentirà l’alienazione e la successiva costruzione, previa approvazione del progetto, del centro sportivo.

L’area comunale per attrezzature sportive private passa da 58.196 a 66.925 metri quadri

L’atto ha già ottenuto il parere favorevole della Prima Commissione. E’ stato valutato dall’Ufficio Viabilità in merito ai collegamenti viari, e dalla stessa Regione Umbria, con le indicazioni in merito agli aspetti paesaggistici, urbanistici e archeologici.

 In definitiva, lo stralcio dell’area comunale per attrezzature sportive private passa da 58.196 metri quadri a 66.925 metri quadri. Ingloberà le aree destinate a zona di espansione residenziale e a zona di riqualificazione paesaggistica ambientale; qui un fabbricato e alcuni parcheggi, con una conseguente riduzione di 4.739 metri quadri di espansione residenziale.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!