Stagione del Lirico Sperimentale, è tempo di arrivi per artisti, compositori e musicisti - Tuttoggi

Stagione del Lirico Sperimentale, è tempo di arrivi per artisti, compositori e musicisti

Redazione

Stagione del Lirico Sperimentale, è tempo di arrivi per artisti, compositori e musicisti

Mer, 07/09/2011 - 16:56

Condividi su:


Mentre fervono i preparativi per l’inaugurazione della 65ma Stagione Lirica Sperimentale 2011 che si terrà venerdì 9 settembre (ore 20.30) presso il Teatro del Complesso Monumentale di San Nicolò di Spoleto, cresce l’attesa per l’arrivo degli artisti coinvolti dallo “Sperimentale”.
Se negli anni passati hanno illustrato le stagioni del Teatro Lirico Sperimentale artisti conclamati quali Arnaldo Pomodoro, Toti Scialoja, Pietro Consagra, Lele Luzzati in vario modo collegati alla Città di Spoleto e allo stesso “Sperimentale”, nel 2011 in linea con le finalità dell’Istituzione e cioè favorire i giovani talenti , per il progetto grafico si è deciso di affidare le immagini degli spettacoli a tre giovani artisti emergenti sulla scena nazionale e internazionale: Ester Grossi, Desiderio e Shinya Sakurai.

Ester Grossi, vincitrice del Premio Italian Factory 2010, e Desiderio, artista milanese ma residente in Umbria presente attualmente alla 54ma Biennale d’Arte di Venezia -Padiglione Cuba e alla Biennale Umbria a Palazzo Collicola di Spoleto, arriveranno a Spoleto per seguire la Stagione da vicino. Assente Shinya Sakurai, artista giapponese che vive in Italia, vincitore tra l’altro del Premio NHK di Osaka e attualmente impegnato in una importante mostra a Shangai.

Previsto per la giornata di domani, giovedì 8 settembre l’arrivo dei tre compositori, autori della parte musicale del progetto RealityOpera©- Teatro Musicale Contemporaneo, spettacolo che inaugurerà la Stagione dello “Sperimentale”. Andrea Cera autore della parte musicale di “Ragaaazziii!” della sedicenne folignate Laura Brizi, testo ispirato al reality “L’isola dei famosi”; Roberta Vacca per “Un grido di voce” del ventisettenne spoletino Simone Fagioli, ispirato alla strage della Thyssenkrupp di Torino; Enrico Marocchini per “Lo sgambetto” di Luigi Santamaria ispirato al libro di Roberto Saviano “Gomorra”.

E’ giunto ieri a Spoleto il grande baritono Renato Bruson per celebrare in un concerto lirico sinfonico, domenica 18 settembre al Teatro Nuovo (alle ore 20.30), il 50mo anniversario del debutto avvenuto proprio nella città umbra con lo “Sperimentale”.

Ricordiamo che sabato 10 settembre alle ore 11.00 presso la sala “Spoletium” del Palazzo Comunale di Spoleto, verrà presentato il libro su Renato Bruson “Cinquant’anni di Canto teatrale” di Tita Tegano.
Nel corso della presentazione, interverranno l’autrice del libro, Renato Bruson, Mauro Trombetta (Direttore Artistico della Fondazione Teatro dell'Opera di Roma), Michelangelo Zurletti (Direttore artistico dello “Sperimentale”).
Introdurranno gli interventi Daniele Benedetti (Sindaco di Spoleto) e Carlo Belli (Presidente del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”).


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!