Sindaco di Cannara attacca il M5s, il meetup gli ricorda i voti che ha preso da loro

Sindaco di Cannara attacca il M5s, il meetup gli ricorda i voti che ha preso da loro

Il portavoce del meetup di Cannara Fabio Andrea Petrini stigmatizza i continui attacchi sui social network da parte del sindaco Gareggia

share

“Abbiamo sempre tenuto un atteggiamento neutrale verso questa amministrazione, avallando le cose fatte bene e criticando ciò che riteniamo ledere l’interesse generale. Tuttavia vediamo ogni giorno il Primo Cittadino Fabrizio Gareggia, molto impegnato nelle battaglie politiche a sostegno della Lega, diffondere ricostruzioni politiche fantasiose che portano solo confusione tra i cittadini, i quali dovrebbero avere un’informazione corretta da chi siede nelle istituzioni. I continui attacchi al M5S vengono proprio da chi, per molto tempo, ha cercato consensi in questo movimento per il raggiungimento dei propri obiettivi nelle competizioni elettorali”.

Con queste parole Fabio Andrea Petrini – portavoce del meetup di Cannara – stigmatizza i continui attacchi via social network del sindaco perpetrati nei confronti del M5S e dei suoi rappresentanti. Attacchi che arrivano a seguito della crisi di governo innescata dal segretario e capo della Lega Matteo Salvini, responsabile di aver interrotto anticipatamente e bruscamente l’esperienza del governo “gialloverde” guidato dal Presidente Giuseppe Conte il quale ha rassegnato le dimissioni nella giornata di martedì 20 agosto.

“Ci dispiace molto per tutti gli elettori e sostenitori del Movimento Cinque Stelle cannaresi che hanno favorito l’elezione del Sindaco, non avendo avuto la possibilità di votare una lista del movimento perché assente – dice ancora Petrini – e consigliamo al Sindaco, per questo genere di esternazioni, di utilizzare una pagina Facebook meglio identificabile con Salvini e la Lega, piuttosto che lo stemma del Comune di Cannara nello sfondo e la dicitura ‘Sindaco di Cannara’ più propriamente utile per l’attività istituzionale che siamo felici di seguire con attenzione”.

share

Commenti

Stampa