"Una rotonda all'ingresso della Madonna del Latte", la proposta di Morani e Croci (Psi) - Tuttoggi

“Una rotonda all’ingresso della Madonna del Latte”, la proposta di Morani e Croci (Psi)

Redazione

“Una rotonda all’ingresso della Madonna del Latte”, la proposta di Morani e Croci (Psi)

Il capogruppo e la consigliere del Psi interrogano il Consiglio, "Servirebbe a snellire traffico ed evitare incidenti stradali"
Ven, 16/06/2017 - 11:30

Condividi su:


“Una rotonda all’ingresso della Madonna del Latte”, la proposta di Morani e Croci (Psi)

Una rotonda per far defluire il traffico in sicurezza in una zona della città ad alta densità di transito veicolare, all’incrocio fra viale Togliatti e Via Alcide De Gasperi nel popoloso quartiere Madonna del Latte. E’ quanto chiedono con una interrogazione, il capogruppo del Psi Vittorio Morani e la consigliera Tiziana Croci.

Viale Togliatti è uno degli assi viari fondamentali del Comune, in cui transita ogni giorno una notevole quantità di auto, moto, autobus e tutti i residenti della Madonna del Latte devono forzatamente immettersi in quella direttrice viaria” – precisano Morani e Croci nel documento presentato al vaglio del Consiglio comunale.

L’incrocio tra viale Togliatti e via de Gasperi è un punto di snodo pericoloso come dimostrano i numerosi incidenti verificatisi fino ad oggi. Nelle ore di punta il notevole flusso di automezzi talvolta blocca il traffico con considerevoli e durevoli incolonnamenti e spesso per immettersi in Viale Togliatti, chi proviene da Via De Gasperi che dalla strada opposta è costretto a subire lunghe code di attesa superabili soltanto cambiando il senso di marcia”.

L’ampia disponibilità di spazio intorno all’incrocio permetterebbe una diversa e più moderna ristrutturazione del luogo rendendo la circolazione più snellaconcludono Morani e Croci – ravvisiamo quindi la necessità di pianificare una rotonda in grado di fornire più sicurezza, snellire il traffico e dare risposte più consone sia agli utenti dell’incrocio che ai numerosi abitanti della zona”.


Condividi su:


Aggiungi un commento