Ricostruzione, finalmente può partire anche a San Pellegrino di Norcia

Ricostruzione, finalmente può partire anche a San Pellegrino di Norcia

Sara Fratepietro

Ricostruzione, finalmente può partire anche a San Pellegrino di Norcia

Gio, 30/09/2021 - 08:53

Condividi su:


Approvato il piano attuativo per San Pellegrino, via libera alle domande dei privati. E lavori per consentire gli sport al chiuso a Norcia

Simbolo del terremoto del 24 agosto 2016, a San Pellegrino di Norcia tutto da quella notte si è fermato. E mentre in varie altre parti del territorio comunale i cittadini sono stati liberi di poter presentare le pratiche per la ricostruzione, agli abitanti del piccolo paese finora questo non è stato concesso. Ma dopo 5 anni finalmente il via libera è arrivato.

San Pellegrino, finalmente via libera alla ricostruzione

Mercoledì, infatti, il consiglio comunale di Norcia ha approvato il piano attuativo per San Pellegrino. I cui abitanti potranno finalmente avviare l’iter per ricostruire le proprie case.

Dopo l’iter avviato nel 2017, il piano attuativo era stato approvato a luglio in conferenza regionale permanente sulla ricostruzione. Ora è arrivato l’ultimo step: il consiglio comunale.

Settimo piano attuativo approvato

Quello di San Pellegrino è il settimo piano attuativo nel territorio comunale e segue quelli già approvati dei quattro nuclei di Ancarano (Capo del Colle, Sant’Angelo, Piè la Rocca e Piè del Colle) Campi Alto e Nottoria. E’ in corso di definizione il procedimento che attiene all’approvazione del piano di Castelluccio, oggetto di ordinanza speciale.

Durante la seduta del consiglio comunale è stata approvata anche la quarta variazione al Bilancio di Previsione e le modifiche allo Statuto della Vus, Valle Umbra Servizi, per adeguarlo alla normativa di riferimento.

Finalmente si risolve il problema degli sport al chiuso

Nelle comunicazioni, invece, il sindaco ha informato il Consiglio comunale riguardo la situazione del pallone pressostatico dell’area dell’ ex pattinaggio, oggetto di un intervento propedeutico al suo utilizzo, con l’installazione di un tubo di uscita dell’aria, dopo aver chiuso completamente il ricircolo, così da poter consentire il regolare svolgimento delle attività fisiche e ginniche. Il Comune di Norcia, infatti, non aveva strutture sportive al chiuso adeguate alla normativa anti-Covid e le società locali – tipo la pallavolo femminile – erano costrette finora a giocare altrove.

E’ in corso inoltre – ha spiegato Alemanno – la manutenzione di un lungo tratto infrastrutturale del territorio comunale, che interessa più strade importanti per agricoltori, camminatori e bikers, e va da “Località dei Cappuccini” fino al “Ponte di San Pellegrino”. L’intervento è effettuato dall’Afor Umbria (Agenzia Forestale Regionale) in collaborazione con l’ Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Norcia.

Il primo cittadino ha infine annunciato delle iniziative per il prossimo 30 ottobre, in occasione dell’ anniversario del sisma.

Il Consiglio comunale di Norcia è tornato a riunirsi in presenza, presso il Centro di Valorizzazione di Via Solferino, nel pieno rispetto della normativa anti contagio.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!