Rave party in Valnerina, identificati un centinaio di giovani. In 4 denunciati

Rave party in Valnerina, identificati un centinaio di giovani. In 4 denunciati

Redazione

Rave party in Valnerina, identificati un centinaio di giovani. In 4 denunciati

Dom, 11/07/2021 - 17:46

Condividi su:


A segnalare il possibile rave party a polizia e carabinieri sono stati gli abitanti di Vallo di Nera. In 4 denunciati per guida in stato di ebbrezza

Le alture della Valnerina scelte ancora una volta per un rave party. Questa volta il luogo prescelto da un centinaio di giovani che si sono dati appuntamento tramite i social network è stato l’altopiano dell’Immagine, tra Vallo di Nera e Poggiodomo.

A capire che potesse essere stato organizzato un rave party sabato sera sono stati diversi abitanti di Vallo, che hanno notato il transito insolito di auto e perfino camper e taxi. La principale via d’accesso per raggiungere l’altopiano nei pressi di Mucciafora, infatti, è quella che attraversa il centro abitato tra i borghi più belli d’Italia e con poche centinaia di residenti.

Intorno alle 22, dunque, sono stati avvisati carabinieri e polizia. Giunti sul posto con una decina di mezzi in totale, tra quelli del commissariato di Spoleto (diretto dal vicequestore Claudio Giugliano) e quelli della Compagnia carabinieri spoletina guidata dal capitano Aniello Falco che ha attivato anche il personale delle stazioni presenti nel territorio.

In totale sono stati un centinaio i giovani identificati nei pressi dell’altopiano dell’Immagine. Per quattro di loro è scattata una denuncia per guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe. Per gli altri sono in corso i relativi accertamenti che potrebbero sfociare in un’inchiesta per invasione di terreni. Non è la prima volta che l’isolata zona di Mucciafora viene scelta per un rave party; in passato se ne sarebbe svolto addirittura uno con 500 persone.

L’ultimo grande raduno non autorizzato in Umbria sgomberato dalle forze dell’ordine era stato quello a Giove, un anno e mezzo fa. Con circa 200 giovani raggiunti da un foglio di via dal comune in provincia di Terni.

(Carlo Ceraso – Sara Fratepietro)

foto di repertorio

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!