Pmal Terni, Pd "Situazione Peggiorata" - Tuttoggi

Pmal Terni, Pd “Situazione Peggiorata”

Redazione

Pmal Terni, Pd “Situazione Peggiorata”

Gio, 13/01/2022 - 17:16

Condividi su:


Pmal Terni, il capogruppo del Pd, Francesco Filipponi, lancia l'allarme "Ci sono 200 dipendenti su 384 previsti e scenderanno a 155 unità"

Mancata copertura nella legge di bilancio del fondo per le performance organizzative, mancata pubblicazione dei bandi di concorso per il personale civile, copertura con il personale militare delle postazioni tecniche rimaste scoperte causa pensionamenti, sono queste le criticità registrate dal capogruppo del Pd di Terni, Francesco Filipponi, nel Polo Mantenimento Armi Leggere.

Situazione peggiorata

Dopo 3 mesi dalla visita del sottosegretario Pucciarelli, secondo quanto riferito dal Pd “la situazione è ulteriormente peggiorata, visti i nuovi pensionamenti ed anche le conseguenze dovute alla pandemia. Seguiamo da tanti anni la situazione del Polo, abbiamo posto in essere tutte le azioni concrete possibili, ad iniziare dall’approvazione dell’emendamento a prima firma Orlando alla legge di bilancio 2021, che aveva previsto oltre 30 assunzioni per Terni, ad oggi non ancora messe a bando. Ancora il nostro impegno ha portato al concorso svolto nel 2018 ai tempi del Ministro Pinotti, alle mozioni proposte in consiglio regionale e agli innumerevoli atti di indirizzo poi approvati, del gruppo consiliare pd in consiglio comunale”.

Chiesto impegno a parlamentari

“Abbiamo chiesto un ulteriore impegno alla preparazione di atti urgenti ai parlamentari umbri, in particolare all’on. Verini, che già nel recente passato ha interrogato il governo sulle necessità dei lavoratori del polo e le intenzioni per il prossimo futuro in particolar modo per il nodo assunzioni. Occorre – prosegue Filipponi – un nuovo atto parlamentare utile a sollecitare il governo alla pubblicazione dei concorsi già previsti nella legge di bilancio 2021 ed anche quelli insiti per i poli civili della difesa nella legge di bilancio 2022, ed inoltre per l’eventuale uso di personale in somministrazione, ad un impegno verso il potenziamento di una possibile formazione professionale per i giovani”.

I dipendenti saranno sempre meno

“Il tempo delle scelte di salvaguardia del Polo è ora – conclude Filipponi – ci sono solo oggi circa 200 dipendenti su 384 previsti da pianta organica, in questo anno scenderanno a 155 unità.
L’amministrazione comunale, deve attivarsi subito con la Regione ed il governo, per l’avvio dei bandi di concorso per il personale civile in deroga alla legge n. 244 del 2012; la riapertura delle ex scuole allievi operai e assunzioni a tempo determinato al fine di superare il gap generazionale e consentire la salvaguardia del Polo”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!