PITTI MONINI ELETTA ALLA GUIDA DI ASSINDUSTRIA SPOLETO-VALNERINA. 20 IMPRENDITORI PER IL CONSIGLIO DIRETTIVO. INTERVISTA DI TO® ALLA MARCEGAGLIA UMBRA - Tuttoggi.info

PITTI MONINI ELETTA ALLA GUIDA DI ASSINDUSTRIA SPOLETO-VALNERINA. 20 IMPRENDITORI PER IL CONSIGLIO DIRETTIVO. INTERVISTA DI TO® ALLA MARCEGAGLIA UMBRA

Redazione

PITTI MONINI ELETTA ALLA GUIDA DI ASSINDUSTRIA SPOLETO-VALNERINA. 20 IMPRENDITORI PER IL CONSIGLIO DIRETTIVO. INTERVISTA DI TO® ALLA MARCEGAGLIA UMBRA

Sab, 31/01/2009 - 11:04

Condividi su:


“Sarà un mandato nuovo, innovativo, a cominciare dai rapporti che instaureremo con il Comune. Ma anche con tutte le istituzioni pubbliche e private del territorio, con le banche e le associazioni”. E’ questa la prima dichiarazione che Maria Flora Monini, ormai da tutti conosciuta con il soprannome di Pitti, ha rilasciato a TO® dopo l’elzione a presidente di Assindustria Spoleto-Valnerina. Un risultato ottenuto all’unanimità. Le operazioni preliminari e le stesse dichiarazioni di voto sono avvenute a porte chiuse. Pitti Monini succede così a Fabio Chiavari al quale spetta di diritto un posto nel consiglio direttivo.

La Marcegaglia umbra – L’elezione di Monini, cotitolare della nota azienda olearia di Spoleto, rappresenta una svolta e per più motivi. a cominciare dal fatto che gli industriali del comprensorio, a differenza della politica, ha voluto dar fiducia ad una donna. O meglio a più donne, visto che nel direttivo ce ne sono ben 6, quasi il 30%. “La nostre aziende devono diventare un mezzo, un ‘bene’ sociale’ per la collettività – dice l’imprenditrice – non potranno più essere solo macchine per far soldi. Da oggi proviamo a dare una svolta in tutti i sensi, anche di maggior responsabilizzazione della nostra categoria alla quale dovranno seguire comportamenti idonei da parte di tutte le parti istituzionali. Su cosa lavorerò? Beh mi sembra fondamentale sulla promozione e valorizzazione del nostro territorio. C’è tanto da fare e siamo pronti a rimboccarci le maniche. C’è già una proposta qui in Assindustria sulla quale ha lavorato Fabio (Chiavari, n.d.r.). Spetta a noi ora darvi seguito.”.

Quale sarà la sua prima azione? “La costituzione sin dai prossimi giorni di gruppi di lavoro per comprendere quali problematiche affrontare, nei settori industriali di competenza, le aziende in relazione al territorio. Capire i problemi e cercare di trovare una strategia comune per risolverli. Ma ripeto rimanendo uniti, facendo squadra. Con una squadra sportiva”.

Un maggior impulso arriverà anche sul piano della formazione “attraverso corsi, stage e lezioni rivolti non solo ai giovani, ai lavoratori, ma anche a noi imprenditori. I tempi cambiano ad una velocità impressionante e non possiamo rimanere al palo”.

Il Consiglio direttivo – Sono venti gli imprenditori che affiancheranno Maria Flora Monini nel prossimo e precisamente: Maria Grazia Argentati, Marco Coricelli, Fabio d'Atanasio, Paolo Forti, Sergio Gini, Graziano Luzzi, Guglielmo Novelli, Annarita Paolini, Rolando Ramaccini, Cristiana Rinaldi, Valentina Sabatini, Giuseppe Scatolini, Americo Timotei, Laura Tulli, Sante Tulli, Gianluca Piernera, Maurizio Calisti, Carlo Pacifici e Fabio Chiavari (past president).

I presenti – A benedire l’elezione è arrivato il presidente di Confindustria Antonio Campanile. Per le istituzioni invece erano presenti il sindaco Brunini, l’assessore regionale Mario Giovannetti, il consigliere regionale Giancarlo Cintioli e l’assessore Giorgio Flamini. Presenti anche alcune organizzazioni sindacali.

Chi è Maria Flora Monini

Nata e cresciuta a Spoleto, ha 49 anni e 2 figli, Carolina e Tommaso. Fin da piccola, durante le vacanze scolastiche estive vive l’azienda aiutando negli uffici con mansioni di segreteria. Dopo il diploma al Liceo Classico ed una breve parentesi universitaria a Roma in Biologia prima ed Economia e Commercio poi, autodidatta, entra in Azienda nel 1982 occupandosi del mercato Estero, allora trattato diffusamente e da sviluppare. Espande così il marchio Monini nei mercati del Giappone, degli Usa, dell’Europa, in particolare Inghilterra, Danimarca e soprattutto in Svizzera.Dal 1989 è alla direzione della Comunicazione ed Immagine, curandone tutti gli aspetti, dalla produzione delle campagne pubblicitarie alla pianificazione dei mezzi, dai rapporti con le agenzie creative e media ai coordinamenti editoriali e redazionali, dalla organizzazione delle sponsorizzazioni agli eventi di relazioni pubbliche.


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!