Per le visite turistiche ad Orvieto disponibile il servizio di booking e ticketing - Tuttoggi

Per le visite turistiche ad Orvieto disponibile il servizio di booking e ticketing

Redazione

Per le visite turistiche ad Orvieto disponibile il servizio di booking e ticketing

Nella fase di test si potranno prenotare visite al Pozzo di San Patrizio e alla Torre del Moro, seguiranno il Duomo e altri siti di pregio
Sab, 08/08/2020 - 10:01

Condividi su:


Per le visite turistiche ad Orvieto disponibile il servizio di booking e ticketing

Dal giorno 7 luglio è attivo sul portale istituzionale del turismo www.liveorvieto.com il servizio di booking e ticketing delle principali attrazioni della città di Orvieto https://www.youtube.com/watch?v=sdhhB5rXNBU

Si tratta di uno degli interventi previsti dal progetto di promozione avviato nelle scorse settimane con il video teaser “Orvieto Città viva Esperienza autentica” alla quale segue ora l’implementazione del sito web con la possibilità di prenotare e acquistare la visita ai principali siti di interesse della città attraverso una semplice interfaccia pensata per facilitare la user experience del turista/visitatore.

Come da progetto anche questa seconda fase sarà accompagnata da una campagna di digital marketing per promuovere sul web e sui social network i nuovi servizi accessibili tramite il portale www.liveorvieto.com

La necessità di rendere i nostri monumenti e musei prenotabili e acquistabili on line – spiega il Sindaco e Assessore al Turismo, Roberta Tardani – si avvertiva da tempo e si è resa ancora più evidente con la riapertura al pubblico dopo il lockdown.

Poter garantire ai turisti una visita in sicurezza, pianificando l’accesso per fasce orarie secondo modalità che assicurano il rispetto del distanziamento e del divieto di assembramenti, è diventato oggi un valore aggiunto per chi sceglie una meta piuttosto che un’altra.

Abbiamo deciso di implementare il sito web istituzionale del turismo del comprensorio con un sistema che resta dunque di proprietà pubblica e sarà gestito con la collaborazione dei singoli proprietari/gestori di monumenti e musei”.

Partiamo con una fase di test – aggiunge – rendendo prenotabili e acquistabili on line le visite ai monumenti di nostra proprietà, il pozzo di San Patrizio e la Torre del Moro, ai quali si affianca il Duomo e nei prossimi giorni si aggiungeranno anche altre attrazioni della nostra città che hanno aderito al progetto.

Per come è stata pensata, la piattaforma è già pronta ad accogliere anche i siti di interesse degli altri Comuni del comprensorio in un’ottica di promozione integrata del territorio e prossimamente pure gli itinerari esperienziali il cui lavoro di definizione è stato inserito nel progetto presentato alla Regione per ottenere un cofinanziamento”.

Il nuovo servizio di booking e ticketing – continua – fa parte del più ampio progetto di promozione della città in questa fase post Covid-19 che è iniziato con il video emozionale della campagna ‘Orvieto Città viva Esperienza autentica’ che ha già raggiunto circa 500mila visualizzazioni sui social network oltre che importanti passaggi su media nazionali e siti specializzati in viaggi.

Ora anche il nuovo servizio sarà promosso attraverso una campagna di digital marketing. Un importante lavoro, frutto di una precisa strategia, che sta dando i primi risultati.

Il pozzo di San Patrizio, che per noi rappresenta un indicatore significativo, nel mese di luglio 2020 ha fatto registrare un numero maggiore di visitatori superiore a quello di luglio 2019. Nell’ultimo mese sono stati infatti 19.794 gli ingressi contro i 18.309 dello stesso periodo dell’anno precedente, circa il 7,5% in più”.

Un dato rilevante – conclude il Sindaco – se si pensa che gli accessi sono contingentati per motivi di sicurezza e che in questa estate mancano quasi totalmente i flussi di turisti stranieri e in particolare quelli americani.

Sappiamo che questo non basta e che non risolverà in termini immediati la crisi del settore turistico nella fase post Covid ma si tratta di un’incoraggiante punto di ri-partenza per poter riprendere la strada iniziata nei mesi scorsi che ci porterà alla definizione di un piano di marketing territoriale, condivisa con gli stakeholder della città, che punta a ridefinire l’immagine turistica della città, ad aumentare la permanenza media e la qualità del visitatore target”.


Condividi su: