Parte oggi da San Gemini la 12esima edizione del Festival Federico Cesi

Parte oggi da San Gemini la 12esima edizione del Festival Federico Cesi

Il via con la canzone napoletana d’autore nella Chiesa di san Giuseppe, ingresso gratuito | Oltre 70 eventi tra luglio e agosto

share

Il Festival Federico Cesi 2019 inaugurerà oggi (domenica 7 luglio), alle 21.30, la sua 12esima edizione con un concerto dedicato al repertorio della canzone napoletana d’autore nella Chiesa di san Giuseppe a San Gemini.

L’Ensemble festa rustica, composto da Enrica Mari (soprano), Giorgio Matteoli (flauti dolci) e Luca Ambrosio (clavicembalo), proporrà accattivanti cantate in antico dialetto napoletano e ‘villanesche alla napolitana’ da ballo, per un viaggio alla ricerca delle radici ‘nobili’ della Canzone napoletana. Il concerto è a ingresso gratuito.

Il Festival Federico Cesi, nato ad Acquasparta ben 12 anni fa, trova nei possedimenti della nobile famiglia Cesi il suo territorio d’elezione. Ispirato alla figura di Federico Cesi, affonda le radici della sua ispirazione nel celebre motto dell’Accademia dei Lincei ‘Non si può insegnare l’arte, ma solo accompagnare nella scoperta’.

La programmazione del Festival Federico Cesi è dedicata in larga parte alle ricorrenze forti dell’anno come i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci e i 150 anni dalla morte di Hector Berlioz. Grande protagonista è la musica antica che vede ben tre concerti di indubbio spessore che annoverano protagonisti di calibro internazionale come Emma Kirkby e Ashley Solomon. Sempre più improntato alle grandi collaborazioni internazionali, il Festival Federico Cesi vede anche la collaborazione con l’associazione francese Via Luce. Protagonisti saranno anche i giovani professionisti dell’Orchestra internazionale di Roma che concluderanno la prima parte della stagione 2019 del Festival Federico Cesi ad Acquasparta con un concerto dedicato ai grandi capolavori di Antonio Vivaldi. In programma concerti giovedì 10 luglio e domenica 14 luglio rispettivamente dal titolo ‘Ricordi di temi italiani e spagnoli’ e ‘Vivaldiade: concerti per soli e archi’.

Sostenuto dalla Fondazione Carit di Terni, il Festival, di carattere sempre più internazionale, offrirà concerti a ingresso gratuito nelle città di Acquasparta e San Gemini a partire da domenica 7 luglio, per concludersi ad Amelia, domenica 25 agosto, con un evento che vedrà protagonista Ashley Solomon, famoso traversiere, responsabile del dipartimento di Musica antica del Royal College di Londra e fondatore e direttore del Florilegium Ensemble.

Per scelta il Festival Federico Cesi si colloca da sempre nei piccoli borghi della meravigliosa Umbria, facendo della cultura e della musica un modo per esaltarne la bellezza e la possibilità di conoscenza da parte di un turismo culturale che diventa risorsa importante per il territorio.

Per l’importanza territoriale dell’evento il Festival gode anche del patrocinio della Diocesi Orvieto-Todi (che insiste nel territorio della famiglia Cesi), della collaborazione con la Pro loco di Acquasparta e, storicamente, del patrocinio del Comune di Acquasparta, della Regione Umbria, del Senato della Repubblica, dei Comuni di San Gemini e Amelia. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: 75 mila presenze di pubblico in 11 edizioni e oltre 70 eventi nell’arco dei due mesi estivi di luglio e agosto: concerti sinfonici, musica sacra e corale, opera, recital, concerti cameristici, eventi multimediali di cui oltre la metà a ingresso gratuito.

Per informazioni: www.festivalfedericocesi.com, qui il programma completo.

share

Commenti

Stampa