Ospedale Spoleto, "tempi d'attesa per visite quasi azzerati". Incentivi al personale

Ospedale Spoleto, “tempi d’attesa per visite quasi azzerati”. Incentivi al personale

Sara Fratepietro

Ospedale Spoleto, “tempi d’attesa per visite quasi azzerati”. Incentivi al personale

Lun, 20/09/2021 - 15:33

Condividi su:


Visite mediche: ecco i tempi d'attesa all'ospedale di Spoleto. Riaperto reparto di Ginecologia con 8 posti, per i pediatri procede l'iter del concorso

Quasi azzerati” i tempi d’attesa per le visite mediche all’interno dell’ospedale di Spoleto. Lo evidenzia l’Usl Umbria 2 numeri alla mano. Che annuncia anche incentivi al personale per ridurre le situazioni dove permangono criticità, come le Tac al cranio ed all’addome.

Secondo quanto rende nota l’Usl Umbria 2, al 18 settembre 2021 le rilevazioni Cup per l’ospedale di Spoleto ed il centro salute mostrano liste d’attesa brevissime per gran parte delle specialità mediche. Per lo meno sulla carta.

I tempi di attesa per le visite e le criticità del Cup regionale

Tempi lunghi (oltre un mese e mezzo) – dice l’Usl – vengono registrati solo per tac al cranio e torace (48 giorni) e per le visite ginecologiche (55). Per queste ultime, però, la situazione è in via di risoluzione visto che da oggi (20 settembre) è riaperto – sotto forma di day e week surgery – il reparto di Ginecologia.

C’è però da dire che la gestione del Cup unico regionale non permette sempre di scegliere le visite mediche in questione all’ospedale di Spoleto, mentre per alcune prestazioni (ad esempio le mammografie) le liste d’attesa quasi sempre risultano chiuse, anche per chi è dotato di ricetta con l’urgenza. Dunque, al di là dei dati forniti dall’Usl 2 in merito all’ospedale di Spoleto, da tempo in tutta la regione viene contestato dai cittadini il sistema di gestione e prenotazione delle visite mediche centralizzato.

Insomma, sulla carta la situazione è quella riferita dall’Usl ma nella realtà dei fatti sembra ben diversa.

Riduzione tempi visite mediche, previsti incentivi al personale

La riduzione dei tempi di attesa è un tema su cui la direzione strategica della Usl Umbria 2 – viene spiegato dall’azienda sanitaria – è impegnata con la massima attenzione. Grazie al piano aziendale di riduzione dei tempi di attesa e alla piena collaborazione di tutti gli operatori sanitari e dei responsabili di struttura, a Spoleto si registrano significativi progressi nelle principali discipline specialistiche con tempi di attesa pressoché azzerati. Nella recente rilevazione del 18 settembre, ad esempio, risulta un tempo di attesa di 9 giorni per le mammografie, 3 per le visite oculistiche, 9 per quelle cardiologiche, 3 per le visite otorino e 6 per quelle dermatologiche. L’eco addome può essere effettuato in 5 giorni mentre l’ecodoppler TSA (tronchi sovraortici) in 16 giorni.

Permane una criticità per gli esami TAC di cranio e torace con 48 giorni di attesa su cui la direzione aziendale ha individuato soluzioni, anche mediante incentivi al personale, per garantire risultati a brevissimo termine.

Un ulteriore passaggio organizzativo riguarda il servizio di Angiologia che, a partire dal 1 ottobre, rientrerà negli spazi esistenti all’epoca pre-Covid per offrire un migliore comfort a pazienti e professionisti.

Ginecologia, riapertura con 8 posti letto e senza punto nascite

Intanto, come detto, da questa mattina ha riaperto al San Matteo degli Infermi il reparto di Ginecologia. Una riapertura a metà: rimane chiuso infatti il Punto nascite, che per poter riaprire ha bisogno anche della presenza di pediatri. Il reparto di Day e Week Surgery Ginecologico (con ricovero dal lunedì al venerdì) prevede 8 posti letto.

Alla parte chirurgica si affiancheranno e verranno garantiti percorsi diagnostici terapeutici per la cura di patologie ginecologiche nonché la presa in carico della donna non soltanto per il monitoraggio nei mesi della gravidanza ma anche per le attività sulla fertilità e sulla fase preconcezionale tipiche dei servizi consultoriali. Una riapertura che consentirà appunto un sensibile abbattimento delle liste di attesa per le visite ginecologiche, attualmente di 55 giorni.

Pediatria, prosegue il concorso

Nel frattempo procede spedita l’organizzazione del concorso per Pediatri che, grazie alla celerità regionale con l’avvenuto sorteggio dei componenti effettivi e supplenti, avrà sicuramente tempi brevi sia per la nomina completa della Commissione sia per l’intero iter concorsuale.

(ultima modifica ore 16.45)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!