Notte Rosa, bilancio positivo nonostante il cambio data | Bene le vendite serali

Notte Rosa, bilancio positivo nonostante il cambio data | Bene le vendite serali

Per il prossimo anno spunto l’idea di un evento in occasione dell’avvio dei saldi

share

Nonostante il cambio data, da fine maggio, ad inzio luglio, la tredicesima edizione della Notte Rosa di Foligno ha soddisfatto le aspettative.

Considerando che molti folignati sono già in vacanza, e la concomitanza con numerosi eventi sul territorio, l’evento è riuscito ad attrarre in centro storico decine di migliaia di persone di tutte le età, con un afflusso record dal versante marchigiano, grazie all’ormai collaudato effetto della nuova Ss Val di Chienti.

L’asso nella manica della Notte Rosa 2019 è stata proprio la data coincidente con l’avvio ufficiale dei saldi di stagione, con l’apertura straordinaria dei negozi per uno shopping sotto le stelle ricco di occasioni.

Il caldo non è quello di maggio e quindi la gente è uscita più tardi, anche per quanto riguarda l’organizzazione delle cene nei tanti locali della città.

L’altro aspetto che vogliono sottolineare gli organizzatori, è l’affluenza di gruppi di turisti dal Perugino e dallo Spoletino, che hanno approfittato dell’occasione per vivere al meglio la Foligno by Night.

Bilancio quindi più che soddisfacente per la presidente dell’associazione Innamorati del Centro, Francesca Cascelli, che parla anche di buoni riscontri da parte degli stessi commercianti.

E spunta anche una sopresa: fermo restando che la Notte Rosa verrà riproposta nel periodo in cui si è sempre organizzata, si sta valutando l’idea di pensare qualcosa ad hoc proprio per la notte dei saldi.

Apprezzate anche le altre iniziative organizzare nel resto del centro storico: dal mercatino in via Umberto I alla marching band nella zona della Movida e la musica live in piazzetta Piermarini.

Ed era già emerso, in sede di conferenza stampa, il disagio dei commercianti di Garibaldi.

Ma – come hanno sottolineato Francesca Cascelli e Cristiana Mariani – l’associazione Innamorati del Centro è costituita da associati che pagano la quota a contribuiscono all’organizzazione, e pertanto eventi ed iniziative vengono organizzate nelle zone in cui ci sono adesioni e sostegno.

share

Commenti

Stampa