Museo di Palazzo Santi a Cascia gratis grazie alla tassa di soggiorno - Tuttoggi

Museo di Palazzo Santi a Cascia gratis grazie alla tassa di soggiorno

Redazione

Museo di Palazzo Santi a Cascia gratis grazie alla tassa di soggiorno

Sab, 02/07/2022 - 07:30

Condividi su:


Monica Del Piano illustra l’iniziativa. La Giunta comunale si arricchisce di un nuovo assessorato alla Cultura

Coupon gratuiti per visitare il museo comunale di Palazzo Santi di Cascia. L’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale, è rivolta a coloro che soggiornano presso le strutture ricettive che li riceveranno direttamente, mentre per tutti gli altri utenti è previsto un costo simbolico del biglietto di 2 Euro.

“Questa promozione – spiega l’Assessora comunale alla Cultura, Monica Del Piano – è finanziata dai proventi della tassa di soggiorno. Vuole essere un investimento sul patrimonio culturale del territorio affinché possa essere conosciuto e trasmesso a coloro decidono di visitare Cascia.

La cultura – continua Del Piano – è certamente uno dei principali fattori che contribuiscono a dare identità e valore ad un luogo, pertanto è assolutamente necessario investire nei luoghi di socialità come possono essere i musei. Ed è questa la linea che si vuole percorrere a Cascia. La sede del Museo Comunale è Palazzo Santi, un edificio seicentesco residenza della famiglia nobiliare di cui lo stesso porta il nome, ospita una sezione di Archeologia romana, una serie di preziose terracotte policrome e una serie di sculture. Lo stesso vanta un’importante selezione del patrimonio medievale di arte sacra”.

Da questa amministrazione Cascia ha un nuovo assessorato, alla Cultura, delega detenuta da Monica Del Piano. Finora tale ambito amministrativo non ha mai avuto una propria identificazione e questo “sarà motivo per rilanciare l’aspetto culturale nella sua interezza- spiega l’assessora -, far conoscere la figura di Rita nel suo ruolo di donna oltre che sotto l’aspetto più strettamente religioso, valorizzarla sotto il profilo laico ed avvicinare alla sua figura i non credenti ma che vedono in lei una donna che a quel tempo ha saputo combattere, con la forza dei valori, la violenza a 360 gradi”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!