MotoGP, Petrucci tra Rossi e Lorenzo per l'ultima sfida - Tuttoggi

MotoGP, Petrucci tra Rossi e Lorenzo per l’ultima sfida

Mirco Diarena

MotoGP, Petrucci tra Rossi e Lorenzo per l’ultima sfida

Il pilota ternano è decimo, lo spagnolo parte dalla pole | Valentino lontano dai primi nelle qualifiche
Sab, 07/11/2015 - 16:15

Condividi su:


MotoGP, Petrucci tra Rossi e Lorenzo per l’ultima sfida

MotoGP arriva l’epilogo. Domani i 4 chilometri e 5 metri del circuito di Valencia decreteranno, non senza polemiche, il vincitore del Campionato del Mondo 2015. Tra i due contendenti c’è anche Danilo Petrucci. Il pilota Ternano ha portato la sua ducati fino alla decima posizione e sarà coinvolto nella bagarre tra Valentino Rossi (che partirà dall’ultima fila) e Jorge Lorenzo (primo con 1,30.011).

Al secondo posto delle qualifiche si è piazzato la bodyguard di Lorenzo, Marc Marquez, distante più di 4 decimi dal primatista, terzo un altro spagnolo: Dani Pedrosa. Quarto posto per A. Espargaro, quinto per Crutcholow. E poi Smith, Iannone, P. Espargaro, Dovizio e Petrucci.

Il Danilone nazionale non si dovrà accontentare di guardare la battaglia tra Rossi e Lorenzo da un posto privilegiato ma dovrà cercare di portare a casa un’altra bella prestazione. Petrucci in questo momento è nono in classifica generale, 11 punti dietro l’inglese Crutcholow e 4 punti avanti al primo degli Espargaro, Pol.

Un’altra buona prova permetterebbe al pilota ternano di candidarsi per la guida di una moto ufficiale nella prossima stagione.

All’ultima gara del Mondiale Valentino Rossi ha solo 7 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo. Per aggiudicarsi il titolo il Dottore non ha molte opzioni. Se non vince, ipotesi abbastanza ardita visto che parte dall’ultima fila, ecco come si deve piazzare:

Se Lorenzo vince, Rossi deve arrivare secondo.

Se lo spagnolo arriva terzo, il dottore deve arrivare almeno sesto.

Con Lorenzo ai piedi del podio a Valentino  può bastare il nono posto.

Un quinto posto di Lorenzo permetterebbe a Rossi di accontentarsi dell’undicesima posizione.

Con lo spagnolo sesto il nove volte campione del mondo può arrivare 12esimo.

Da questo punto in poi lo scarto di sei posizioni tra i due contendenti permetterebbe all’italiano di conquistare il decimo mondiale.


Condividi su:


Aggiungi un commento