Morto Augusto Lemmi, maestro di stile

Morto Augusto Lemmi, maestro di stile

La sua sartoria sinonimo del made in Italy nel mondo


share

L’arte dei mille punti è sempre stata la grande passione di Augusto Lemmi”. Così, sul sito internet della camiceria che porta il suo nome, inizia la storia del sarto e artigiano dello stile Augusto Lemmi, che si è spento a Perugia all’età di 88 anni. Un maestro dello stile del Made in Italy, i cui capi di sartoria sono apprezzati in tutto il mondo, scelti da personaggi famosi e dagli uomini d’affari della City.

Un mestiere che Augusto Lemmi aveva iniziato appena 15enne nella bottega del Maestro Forghieri di Perugia, per poi fondare una propria sartoria nel 1948. Una passione che è rimasta “la compagna generosa di soddisfazioni lungo tutta la sua vita”.

Eppure, Augusto Lemmi, ed i figli Vittorio e Antonella a cui ha trasmesso passione per l’eleganza ed il gusto dello stile italiano, hanno continuato a seguire ogni fase di lavorazione, pretendendo che venisse svolta nella sartoria e nella camiceria di Perugia.

Cordoglio per la morte di Augusto Lemmi è stato espresso anche dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. In un telegramma alla famiglia, la presidente Marini, nel manifestare la sua personale partecipazione al lutto per la scomparsa di Augusto Lemmi, lo ricorda come “un grande sarto perugino ed italiano. Con lui perdiamo un appassionato e straordinario interprete dell’eleganza e dello stile della moda italiana“.

share

Commenti

Stampa