Lutto in Umbria e Toscana: prematuramente scomparso Andrea Jengo, direttore delle sedi Rai locali - Tuttoggi

Lutto in Umbria e Toscana: prematuramente scomparso Andrea Jengo, direttore delle sedi Rai locali

Flavia Pagliochini

Lutto in Umbria e Toscana: prematuramente scomparso Andrea Jengo, direttore delle sedi Rai locali

I funerali si terranno ad Assisi, città dove il giornalista risiedeva dal '79, giovedì pomeriggio | I messaggi di cordoglio
Mar, 12/11/2019 - 13:10

Condividi su:


Lutto in Umbria e Toscana:  prematuramente scomparso Andrea Jengo, direttore delle sedi Rai locali

La città serafica, l’Umbria e la Toscana piangono Andrea Jengo. Sessantacinque anni, direttore della sede Rai della Toscana e dell’Umbria, Jengo è morto a Roma, in ospedale: i funerali si terranno giovedì (14 novembre) pomeriggio ad Assisi dove risiedeva dal 1979.

Nato a Roma il 24 maggio, il giornalista, dopo un periodo di impegno sindacale nell’amministrazione penitenziaria, era entrato come funzionario in Rai ricoprendo incarichi di prestigio. Era stato direttore della sede Rai di Ancona e poi da 13 anni di quella di Perugia. Da nove guidava contemporaneamente anche la sede Rai di Firenze, oltre a quella del capoluogo umbro.

A dare la notizia della scomparsa è stata l’Associazione stampa della Toscana il cui presidente Sandro Bennucci e organismi dirigenti esprimono alla moglie Emilia, alla figlia Alessandra, ai colleghi e ai dipendenti Rai della Toscana sentite condoglianze, partecipando al loro dolore.

Messaggi di cordoglio anche dalle istituzioni: la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, “esprime profondo cordoglio per la improvvisa scomparsa di Andrea Jengo”, mentre Luciano Bacchetta, presidente della Provincia di Perugia, parla di “una notizia che lascia sgomenti. Jengo era un mio carissimo amico e già so che mi mancherà. Mi unisco a quel senso di impotenza di fronte a una morte prematura che lascia un grande vuoto in chi ha avuto l’onore e il piacere di conoscerlo”, il messaggio.

“La città di Assisi è profondamente addolorata – ha dichiarato il sindaco Stefania Proietti – per l’improvvisa morte di Andrea Jengo, dirigente Rai di notevoli capacità e sensibilità, figlio di questa terra da lui tanto amata e sostenuta. La sua scomparsa lascia un grande vuoto in chi ha ha avuto il privilegio di conoscerlo, apprezzarlo e amarlo. A nome personale, dell’amministrazione e della cittadinanza abbraccio i familiari in questo triste evento”.

“Abbiamo avuto il privilegio di conoscere Andrea Jengo, in questo giorno di lutto ci stringiamo alla famiglia Jengo con sincero affetto per la scomparsa di Andrea ed esprimiamo con grande dolore il nostro cordoglio”, aggiungono i Socialisti di Assisi in una nota di cordoglio firmata dal segretario Luigi Bastianini.

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti dell’Umbria Roberto Conticelli, anche a nome dei colleghi consiglieri, esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia e ai colleghi e dipendenti della sede Rai di Perugia e della Toscana per la scomparsa di Andrea Jengo. “Con Andrea abbiamo lavorato per anni in tante iniziative – dichiara il presidente Conticelli– che hanno arricchito il mondo del giornalismo dei nostri territori. Lo ricordo attivo e propositivo, sempre vicino ad ogni istanza del settore. Piango la scomparsa di un amico”.

Profondo cordoglio da parte dell’Associazione Stampa Umbra e della Federazione Nazionale della Stampa Italiana per l’improvvisa morte di Andrea Jengo Direttore della sede Rai della Toscana e dell’Umbria. Asu e Fnsi si uniscono al dolore della famiglia e di quanti, amici e colleghi, hanno avuto modo di conoscerlo ed apprezzarlo.

Anche il Corecom Umbria si unisce al “cordoglio per l’improvvisa morte del direttore della sede Rai Umbria e Toscana, Andrea Jengo, sempre sensibile alle iniziative promosse dal Comitato umbro e legate al mondo dell’informazione. Professionista del servizio pubblico, ha sempre manifestato il suo sostegno anche alle iniziative dell’emittenza locale”. Lo dichiara il presidente del Comitato regionale per le comunicazioni, Marco Mazzoni.

“Apprendo con grande commozione e profondo dispiacere della scomparsa di Andrea Jengo, professionista serio e persona di grande caratura morale e culturale. La sua vicinanza sia personale, cui mi legava una profonda amicizia, che professionale, soprattutto all’indomani degli eventi sismici del 2016, ha contribuito a dare voce al nostro territorio attraverso una costante attenzione e quindi fare in modo che quanto accaduto non diventasse oblio. A tutta la sua famiglia e alla ‘famiglia professionale’ delle sedi Rai di Umbria e Toscana le mie più sentite condoglianze, di tutta l’Amministrazione comunale e della città”. Così il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno ricorda Andrea Jengo.

Anche l’Ente Giostra della Quintana esprime il suo profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa del dottor Andrea Jengo, direttore delle sedi Rai dell’Umbria e della Toscana: “Il dottor Jengo è stato un sincero amico della nostra manifestazione che ha trovato in lui, non solo un capace dirigente della maggiore emittente televisiva nazionale, ma un vero “quintanaro” innamorato della nostra Festa”.

(articolo in aggiornamento)

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!