Luca Bernabei (Lux Vide): "Per metà giugno speriamo di ripartire con le produzioni tv" - Tuttoggi

Luca Bernabei (Lux Vide): “Per metà giugno speriamo di ripartire con le produzioni tv”

Flavia Pagliochini

Luca Bernabei (Lux Vide): “Per metà giugno speriamo di ripartire con le produzioni tv”

In Umbria sono girate Don Matteo e Che Dio ci aiuti: dovrebbero tornare entrambe le produzioni, ma "le modalità di lavoro saranno diverse"
Mar, 21/04/2020 - 16:03

Condividi su:


Luca Bernabei (Lux Vide): “Per metà giugno speriamo di ripartire con le produzioni tv”

Da metà giugno si spera di ripartire anche con le produzioni tv. È l’auspicio di Luca Bernabei, amministratore delegato della Lux Vide, che produce tra gli altri le serie Don Matteo e Che Dio ci aiuti, i cui esterni vengono girati in Umbria.

Ma non tutto sarà come prima, visto che seppur Bernabei è ottimista circa una ripartenza di tutte le produzioni: le modalità di lavoro saranno però “diverse“. E non è escluso che i copioni si adattino, con buona pace di chi oramai, nel corso degli anni, ha imparato a fare la comparsa.

“I set costruiti con modalità diverse”

Intervistato da Italia Oggi, Luca Bernabei ha spiegato che Lux Vide non si è fermata: “Stiamo pensando e sviluppando, continuando questo lavoro in smart working. Per metà maggio, forse, potremo invece iniziare un lavoro di pre-produzione e preparazione delle serie le cui riprese sono state interrotte: ovvero Leonardo (in Italia andrà sulla Rai, ndr), Doc e poi Buongiorno mamma per Mediaset. Prepareremo anche quello che deve partire ex novo. E speriamo per metà giugno, fine giugno di riaprire le produzioni con set costruiti ovviamente con modalità diverse e in base alle nuove regole“.

Luca Bernabei: “Le comparse? Dovremo essere realisti”

Dovrebbe dunque essere salvo il set assisano della sesta stagione di Che Dio Ci Aiuti, le cui riprese erano in programma proprio per l’estate, come anticipato da Tuttoggi, mentre per Spoleto – dopo che la direttrice di Rai Fiction Andreatta aveva confermato la 13esima stagione – al momento la situazione è più incerta, perché di tempistiche non ce n’erano.

Ma la certezza è che sul set ci saranno meno persone, quantomeno di fronte alla telecamera. “Sicuramente – dice ancora Luca Bernabei – dobbiamo iniziare a pensare di fare il nostro mestiere seguendo nuove regole, consapevoli che il mondo non sarà più come prima. Puoi ridurre le persone, ma un truccatore, un parrucchiere, un macchinista li devi avere. Cambiare proprio tutto sarà difficile. Certo, non potrò più pensare di fare Leonardo con 200 comparse, e in questo caso il digitale ci verrà in aiuto. Dovremo modificare le nostre ambizioni, essere più realisti“.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!