“Lezioni di strada. Letture spaziali”, nuovo appuntamento al Tempietto sul Clitunno - Tuttoggi.info

“Lezioni di strada. Letture spaziali”, nuovo appuntamento al Tempietto sul Clitunno

Redazione

“Lezioni di strada. Letture spaziali”, nuovo appuntamento al Tempietto sul Clitunno

Gio, 31/08/2023 - 09:02

Condividi su:


Lo scrittore e poeta Silvio Perrella che dialogherà con il pubblico sul tema “Il fluire della poesia”. Evento gratuito,

Lezioni di strada. Letture spaziali”, giovedì 7 Settembre 2023 alle ore 17 arriva al TEMPIETTO SUL CLITUNNO (CAMPELLO SUL CLITUNNO) lo scrittore e poeta Silvio Perrella che dialogherà con il pubblico sul tema “Il fluire della poesia”. Evento gratuito, previo acquisto del biglietto di ingresso all’area monumentale (Euro 4). In caso di pioggia l’evento si terrà nella cupola geodetica del Comune di Campello sul Clitunno. In occasione del soggiorno dell’autore sul territorio, quale anteprima della Lezione di Strada di Silvio Perrella, sono in programma altri due eventi: Martedì 5 settembre a Spoleto alle ore 21 al Cinema Sala Pegasus (Piazza Bovio, 1 – Spoleto) e Mercoledì 6 settembre a Campello alle ore 21 nella Sala conferenze del Centro Loreti, in collaborazione con la Fondazione Giulio Loreti (Località Settecamini, 34 – Campello sul Clitunno), verrà proiettato il film documentario “Raffaele La Capria, scrittore d’acqua” (63′) di Serafino Amato, interviene Silvio Perrella.

Quanto mancano le fonti al mondo sempre più arido che abitiamo tutti i giorni!

Le fonti come origine sgorgante; le fonti come chiarezza alla quale ancorare i nostri discorsi; le fonti come confabulare degli antenati; le fonti come capacità di fluire, di essere rapidi, di raggiungere mete lontane…

Provare ad evocare la poesia alle fonti del Clitunno è dunque insieme una grande responsabilità e un modo per ricordare una mancanza, un’assenza, una povertà.

Non solo perché a quelle fonti si sono da sempre abbeverati i poeti, ma anche perché il loro fluire stimola una parola chiaroscurale che sappia farsi discorso della comunità, deposito mobile e vagante di emozioni e di esperienze.

Un poeta spagnolo in un suo verso chiama l’infanzia favola di fonti.

Forse vuol dirci che l’infanzia, cioè la nostra origine, necessita non solo delle fonti, ma anche del loro racconto, della capacità di stare in ascolto, della scelta di mettere l’io da parte, del guardare in lontananza verso il mare.

Forse vuol dirci: mettiamoci di nuovo alla prova.

Noi partiremo da qui, dal suo verso”. (Silvio Perrella)

Silvio Perrella. Scrittore, nato a Palermo, vive tra Napoli e Roma. Ha all’attivo una decina di libri. Da Calvino a Io ho paura, passando tra gli altri per Giùnapoli, Doppio scatto e Insperati incontri, la sua opera scritta ha mescolato critica letteraria, reportage, autobiografia, racconti di sentimenti, favole, indagini sulla forma delle città. La sua opera orale, invece, prende forma alla radioattraverso le frequenze di RaiRadioTre e della Rete Due della Radio Svizzera Italiana. Sia nell’opera scritta sia nell’opera orale, Perrella cerca un’intonazione che permetta a chi legge e a chi ascolta di creare un proprio spazio immaginativo. Da qui la predilezione per le forme brevi e scorciate. Con Raffaele La Capria ha scritto Di terra e mare. Silvio Perrella ha curato i “Meridiani” Mondadori dedicati a Raffaele La Capria.

Dopo Edoardo Albinati nel quartiere di Viale Marconi a Spoleto e Lorenzo Pavolini a Monteluco di Spoleto, quello con Silvio Perrella a Campello sul Clitunno è il terzo appuntamento estivo della seconda edizione della rassegna “Lezioni di Strada. Letture spaziali”, serie di incontri nel comprensorio di Spoleto con scrittori ed intellettuali che dialogano con il pubblico in quartieri e borghi del territorio.

Sull’onda del successo dello scorso anno, nel 2023 il progetto si allarga includendo, oltre alle frazioni e alle periferie di Spoleto, i due luoghi più evocativi dal punto di vista storico e letterario presenti nel Comune di Campello sul Clitunno: le Fonti del Clitunno ed il Tempietto sul Clitunno, inserito dal 2011 nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO, insieme alla basilica di San Salvatore di Spoleto, quale parte del sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.).

Lezioni di Strada, rassegna ideata da Serafino Amato con la direzione scientifica di Lorenzo Pavolini e la collaborazione organizzativa di Antonella Manni, vede i protagonisti degli incontri arrivare in luoghi significativi, nei borghi o nei quartieri, a bordo di un furgone bianco con stendardo che riporta il titolo dell’iniziativa e che è anche quest’anno il coprotagonista della serie di appuntamenti. Della carovana fa parte anche una libreria ambulante con testi selezionati dai relatori.

Gli ospiti soggiornano tra Spoleto e Campello sul Clitunno per due o tre giorni accompagnati da studenti universitari per trovare connessioni tra l’argomento trattato ed il territorio.

“Lezioni di strada” è promosso dall’Associazione Amici di Spoleto onlus, si avvale del sostegno e dell’organizzazione del Comune di Spoleto e del Comune di Campello sul Clitunno, con il contributo di Regione Umbria, Meccanotecnica Umbra, Istituto Comprensivo Spoleto 2, Fondazione Monini, Fondazione Giulio Loreti ed è realizzato in collaborazione con Cinema Sala Pegasus, Associazione Giovanni Parenzi, Proloco Monteluco.

Fino al 30 Settembre 2023, inoltre, l’iniziativa comprende in visione al Museo archeologico nazionale e teatro romano di Spoleto anche una video intervista di Dacia Maraini con Lorenzo Pavolini, registrata il 13 maggio 2023 in occasione della inaugurazione della mostra fotografica “Dacia Maraini. Viaggi nel mondo” a cura di Serafino Amato (visitabile dal giovedì alla domenica).

Infine, per l’autunno, è in preparazione presso la SCUOLA MEDIA PIANCIANI – MANZONI una Lezione di Strada con la scrittrice Vanessa Roghi, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Spoleto 2.

Io ho fatto molto teatro di strada e ti assicuro che è complicato, perché la gente cammina, si ferma ma giusto per curiosare, e poi ci sono tanti rumori e che fai, metti i microfoni? Insomma non è facile il rapporto con la strada. E bisogna organizzarsi bene”. Dacia Maraini

Madrina di “Lezioni di Strada. Letture Spaziali” a Spoleto in risposta ad una mail sul progetto, giugno 2022

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!