Le imbarcazioni del Trasimeno partecipano alla Vagalonga veneziana: una delegazione umbra nella città veneta - Tuttoggi

Le imbarcazioni del Trasimeno partecipano alla Vagalonga veneziana: una delegazione umbra nella città veneta

Redazione

Le imbarcazioni del Trasimeno partecipano alla Vagalonga veneziana: una delegazione umbra nella città veneta

Gio, 24/05/2012 - 20:23

Condividi su:


Le imbarcazioni del Trasimeno partecipano alla Vagalonga veneziana: una delegazione umbra nella città veneta

Grazie al “Palio delle barche” manifestazione tradizionale di Passignano sul Trasimeno, anche l’Umbria parteciperà, a Venezia, alla “Vogalonga”, raduno di imbarcazioni a remi, giunto alla sua 38ª edizione che, domenica 27 maggio, vedrà sfilare sulle acque della laguna, numerose imbarcazioni a remi provenienti da tutte le parti del mondo.
“Nata come ‘atto d’amore’ dei veneziani nei confronti della propria tradizione lagunare – anticipano dall’organizzazione -, ospita ogni anno un numero massimo di 6500 partecipanti, che giungono, nella suggestiva cornice di Venezia, con circa 1600 imbarcazioni diverse”.
La “Vogalonga” conoscerà, dunque, anche le tipiche barche del Trasimeno. Una delegazione di cittadini passignanesi porterà, infatti, la tradizione lacustre del “Palio delle barche” nella Serenissima, facendo conoscere l’annuale manifestazione, che vede sfidarsi i rioni paesani, attraverso una gara con barche in spalla, lungo il tragitto a terra, prima, e con le imbarcazioni in acqua, poi, nella sfida finale.
La partecipazione umbra alla manifestazione veneziana è stata organizzata dal’Asd Centro rematori di Passignano che, con i rappresentanti dell’amministrazione comunale e dell’Ente Palio delle barche, porterà in laguna un’imbarcazione paesana, su cui saliranno i rematori vincitori dell’ultimo palio. “Daniele Giappichelli e Alessandro Bigerna, rematori del rione ‘Centro Due’, campione in carica – spiegano i promotori umbri dell’evento -, mostreranno agli altri partecipanti la tipica remata del Trasimeno, riconosciuta dall’Associazione italiana cultura e sport, e rappresenteranno la ‘Perla del Lago’ in mezzo a tante altre culture di tutto il mondo”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!