Inaugurato l’anno accademico dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio

Inaugurato l’anno accademico dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio

Con le nuove nomine il sodalizio conta 278 accademici di cui 13 Onorari, 120 Ordinari, 145 Corrispondenti e 6 Sostenitori appartenenti a diverse professioni e categorie

share

Il 26 Aprile, presso la Sala delle Rovine al I piano della Biblioteca Comunale “Giosuè Carducci” di Spoleto, si è tenuta l’Assemblea ordinaria dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio, evento che ha inaugurato l’anno accademico di questa prestigiosa istituzione fondata a Spoleto nel 1960.

In tale occasione il Sindaco Dr. Umberto de Augustinis ha portato il saluto della Città a tutti gli accademici presenti provenienti da varie regioni italiane e ha ricordato l’importanza della Accademia per la città di Spoleto e l’Umbria intera. Il Presidente, Prof. Riccardo Gucci, ha presentato una panoramica sull’annata olivicola appena trascorsa e la Relazione sull’attività svolta nel 2018 soffermandosi sui primi dati di utilizzazione del nuovo sito web dell’Accademia. Successivamente il Dr. Nino Iannotta, membro del Collegio dei Revisori dei Conti, ha esposto il Bilancio Consuntivo 2018, che è stato poi approvato all’unanimità dall’Assemblea.

E’ seguita, quindi, la prolusione del Prof. Ferdinando Albisinni, Università della Tuscia, che ha trattato di Olivicoltura e Scienze della Vita: Il nuovo Regolamento UE sui controlli, un argomento di grande interesse per i cambi di scenario e le prospettive che apre per le aziende della filiera a partire dal prossimo autunno.

Nella relazione, impostata secondo rigorose valutazioni giuridiche, il prof. Albisinni ha più volte fatto riferimento alla sua esperienza pratica nell’azienda olivicola di proprietà. Ne è seguito un ampio dibattito con domande e commenti da parte del pubblico. I lavori si sono conclusi con la consegna degli attestati ai nuovi Accademici Corrispondenti, Ordinari e Sostenitori, che in poche battute hanno illustrato i propri settori di competenza alle oltre 50 persone presenti in sala.

Con le nuove nomine il sodalizio conta 278 accademici di cui 13 Onorari, 120 Ordinari, 145 Corrispondenti e 6 Sostenitori appartenenti a diverse professioni e categorie d’interesse nell’ambito della filiera olivicolo-olearia, tra cui: ricercatori, docenti, divulgatori, produttori, giuristi, economisti, tecnologi, agronomi, medici, industriali, addetti al marketing, museologi, chimici, dirigenti di istituzioni pubbliche e private.

Per informazioni

www.accademiaolivoeolio.com

andulivo@virgilio.it

share

Commenti

Stampa