I due fratellini coinvolti nella vicenda del 'maestro di Foligno' saranno ascoltati da una psicologa - Tuttoggi

I due fratellini coinvolti nella vicenda del ‘maestro di Foligno’ saranno ascoltati da una psicologa

Claudio Bianchini

I due fratellini coinvolti nella vicenda del ‘maestro di Foligno’ saranno ascoltati da una psicologa

Il Tribunale di Spoleto ha dato incarico per valutare la condizioni psicologiche dei piccoli alunni | Prossima convocazione a fine giugno
Gio, 21/03/2019 - 18:36

Condividi su:


I due fratellini coinvolti nella vicenda del ‘maestro di Foligno’ saranno ascoltati da una psicologa

E’ stato conferito alla psicologa Marta Franci il delicato incarico di verificare l’idoneità dei due fratelli di colore, finiti al centro della vicenda del ‘maestro di Foligno’, ad essere interrogati, con l’intento di far luce sulle accuse mosse dai genitori dei bimbi nei confronti dell’insegnante Mauro Bocci.

L’incarico è stato affidato questa mattina, dal Gup del Tribunale di Spoleto, Margherita Amodeo. In aula era presente anche il Procuratore Capo Alessandro Cannevale, l’avvocato dei familiari Silvia Tomassoni ed i genitori dei piccoli alunni.

Assente invece il maestro, la cui difesa è affidata al legale Luca Brufani.

La psicologa – fa sapere l’avv. Tomassoni – dovrà procedere con una audizione protetta con i bambini, al fine di poter acquisire le loro testimonianze.

Ad indagare sui fatti, gli agenti del Commissariato di Foligno guidati dal Vicequestore Bruno Antonini, che stanno procedendo all’ascolto dei genitori dei compagni di classe dei fratellini.
Il maestro Mauro Bocci è iscritto nel registro degli indagati con ipotesi di reato che riguardano accuse di maltrattamento su minori e abuso dei mezzi di correzione con aggravante di discriminazione razziale.
La prossima convocazione – annuncia l’avvocato Silvia Tomassoni – è stato prevista per la fine di giugno.


Condividi su:


Aggiungi un commento