Hermans Festival 2022, edizione Winter | "Importante novità" - Tuttoggi

Hermans Festival 2022, edizione Winter | “Importante novità”

Marco Menta

Hermans Festival 2022, edizione Winter | “Importante novità”

Mer, 29/12/2021 - 09:42

Condividi su:


L'edizione Winter dell'Hermans Festival 2022 sarà inaugurata il 1 gennaio nel convento di San Francesco, ad Arrone; "un'importante novità".

L’edizione Winter dell’Hermans Festival 2022 sarà caratterizzata da concerti d’organo e di musica antica; dal 1 gennaio al 27 marzo si susseguiranno ben nove appuntamenti tra Arrone e Collescipoli, in provincia di Terni.

Tra i protagonisti dell’Hermans Festival, l’Accademia Hermans con Alessandro Ciccolini, Mauro Borgioni, Roberta Invernizzi e Lucia Casagrande Raffi; Johannes Skudlik e George Hiemer, Caterina Iora, Giulia Beatini e Giulio Mercati, Gianandrea Guerra e Stefano Molardi, Markku Mäkinen e Sunniva Fagerlund. Cuore del festival sarà il territorio ternano, che custodisce i prestigiosi organi L. Neri e W. Hermans, tra i più antichi e importanti d’Italia, nelle Collegiate di San Nicolò e di Santa Maria Maggiore di Collescipoli.

Accademia Hermans: 5 concerti di musica antica di “produzione propria”

Quest’anno l’Accademia Hermans proporrà cinque concerti di musica antica di sua produzione, nell’incantevole cornice dell’Antico Convento di San Francesco, ad Arrone. Vi saranno interpreti di livello internazionale, quali il violinista Alessandro Ciccolini, il baritono Mauro Borgioni, il soprano Roberta Invernizzi, il soprano Lucia Casagrande Raffi. Non mancheranno, poi, ospiti di rilievo per i quattro concerti d’organo con voci e strumenti. Tra i tanti, infatti, Johannes Skudlik, Giulio Mercati, Stefano Molardi e Markku Mäkinen.

Il 1 gennaio l’inaugurazione dell’edizione Winter dell’Hermans Festival

Sabato 1 gennaio l’inaugurazione della prima edizione Winter dell’Hermans Festival. Ad Arrone, nell’Antico Convento di San Francesco, si terrà il concerto dell’Accademia Hermans, con Alessandro Ciccolini, violino primo, Sara Montani, violino secondo, Alessandra Montani, violoncello, Alessandro Schillaci, contrabbasso, e Fabio Ciofini, organo e maestro di concerto. In questa occasione saranno eseguite Le Sonate da Chiesa di W.A. Mozart.

Il programma di gennaio

Martedì 4 gennaio, invece, Johannes Skudlik, organo, e George Hiemer, tromba, interpreteranno musiche di G. F. Händel, F. Lindberg, J. S. Bach, E. Morricone, E. Pasini e A. Marcello, nella Collegiata di Santa Maria Maggiore, a Collescipoli. Domenica 23 gennaio, ancora, l’Accademia Hermans con Fabio Ceccarelli, flauto traversiere, e Fabio Ciofini, clavicembalo, sarà di nuovo nell’Antico Convento di San Francesco di Arrone con “Sonate per flauto e clavicembalo della famiglia Bach”.

A febbraio “Der Harmonische Gottesdienst”

Febbraio si aprirà, sabato 12, nella Collegiata di San Nicolò, con Caterina Iora, soprano, Giulia Beatini, soprano, e Giulio Mercati, organo. Proporranno musiche di N. Porpora, D. Buxtehude, G. Böhm e A. Scarlatti. Domenica 20 febbraio sarà la volta del baritono Mauro Borgioni con Fabio Ceccarelli, flauto traversiere, Alessandra Montani, violoncello barocco, e Fabio Ciofini, clavicembalo e maestro di concerto, in “Der Harmonische Gottesdienst” di G.P. Telemann.

“Händel-Bach: La sfida mancata” sarà l’ultimo incontro

Il 6 marzo, oltre a ciò, Gianandrea Guerra, violino barocco, e Stefano Molardi, organo, allieteranno il pubblico nella Collegiata di San Nicolò, a Collescipoli. Sabato 12 marzo il soprano Roberta Invernizzi sarà ad Arrone con Rossella Croce e Yayoi Masuda, violini, Alessandra Montani, violoncello, Fabio Ciofini, clavicembalo e maestro di concerto, e domenica 20 marzo Markku Mäkinen, organo, e Sunniva Fagerlund, flauto a becco, daranno prova delle loro abilità nella Collegiata di Santa Maria Maggiore, a Collescipoli. Il 27 marzo, infine, ad Arrone il soprano Lucia Casagrande Raffi e Fabio Ceccarelli, flauto traversiere, si esibiranno con l’Accademia Hermans, che vedrà la partecipazione di Azusa Onishi e Sara Montani, violini, Luca Sanzò, viola, Alessandra Montani, violoncello, Alessandro Schillaci, contrabbasso, e Fabio Ciofini, clavicembalo e maestro di concerto, insieme per “G.F. Händel – J.S. Bach: La sfida mancata”.

Ceccarelli: “Il respiro del festival si è notevolmente ampliato”

“L’Hermans Festival Winter 2022 è un’importante novità che grazie alla sensibilità della Fondazione CARIT vede raddoppiare la consueta offerta artistica e culturale”, ha dichiarato Fabio Ceccarelli, presidente dell’Accademia Hermans. “Il respiro stesso del festival si è ampliato notevolmente: oltre ai concerti d’organo, con la presenza di artisti internazionali, un’ulteriore novità è costituita dai cinque concerti di musica antica, tutte produzioni originali dell’Accademia barocca W. Hermans”.

L’Hermans Festival Winter 2022 è organizzato dall’Accademia barocca W. Hermans e dall’Associazione Hermans Festival, con il supporto della Fondazione Federica e Brunello Cucinelli, e della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni e di Narni, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Arrone, e il patrocinio del Comune di Terni.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!