FESTIVAL DEI 2 MONDI: CON VICTORIA ABRIL SAN BENEDETTO D. TRONTO SURCLASSA SPOLETO. O LA LA’, PARDON, URKA! (VIDEO - Il bacio lesbo di Victoria ed Emma Suarez) - Tuttoggi

FESTIVAL DEI 2 MONDI: CON VICTORIA ABRIL SAN BENEDETTO D. TRONTO SURCLASSA SPOLETO. O LA LA’, PARDON, URKA! (VIDEO – Il bacio lesbo di Victoria ed Emma Suarez)

Redazione

FESTIVAL DEI 2 MONDI: CON VICTORIA ABRIL SAN BENEDETTO D. TRONTO SURCLASSA SPOLETO. O LA LA’, PARDON, URKA! (VIDEO – Il bacio lesbo di Victoria ed Emma Suarez)

Mer, 04/06/2008 - 18:13

Condividi su:


Victoria Abril, la nota artista madrilena, sta per arrivare a San Benedetto del Tronto dove sabato inaugurerà il Festival Ferrè e la sua nuova tourneè musicale incentrata sul nuovo cd “O la là!”, dedicato ai classici della canzone d’autore francese rivisitati in salsa ispanica. Fin qui la notizia potrebbe anche esser di scarso interesse per Spoleto e dintorni. Ma non è così, dal momento che la Abril (musa ispiratrice di registi quali Almodovar, Aranda, recentemente voluta da Antonio Banderas nel film El camino de los ingleses), sarà il prossimo 29 giugno proprio al Festival dei 2 Mondi per presentare lo stesso spettacolo.

Non solo. Il patron del festival, il professor Giuseppe Gennari, in conferenza di presentazione del Festival ha precisato che “l'artista ha rifiutato ogni somma di compenso pur di partecipare all'evento canoro organizzato dal professor Giuseppe Gennari. E pensare che il Festival di Spoleto ha dovuto sborsare qualche migliaio di euro per averla, mentre noi abbiamo questa immensa fortuna di poter assistere in anteprima al suo debutto di cantante”. Ollalà, per dirla alla Abril!

Certo sarebbe interessante a questo punto conoscere il cachet che sarà liquidato alla Abril dalla Fondazione Festival.

Ma non è finita. Per vederla al Teatro Concordia della cittadina marchigiana lo spettatore pagherà 20 euro, contro i 45 fissati dal Maestro Ferrara per assistere allo stesso spettacolo che andrà in scena un mese dopo al Teatro Romano. Secondo l’autorevole Ansa la Abril sarà a Spoleto già dall’inaugurazione del Festival del 27 giugno come vedette della serata. Con ogni probabilità ripartirà subito dopo il concerto del 29 per Madrid dove festeggerà, il 4 luglio, il suo 49.mo compleanno.

Orso d’argento al Festival di Berlino nel 1991, Premio Goya 1995 (miglior attrice), la Abril è tornata a far prepotentemente parlare di sé con il film di Luca Fernandez “Oscar. Una pasion surrealista”, dedicato al pittor Oscar Domìnguez uscito in Spagna lo scorso 22 febbraio. A far parlare, il bacio lesbo con Emma Suarez, definito il “bacio più sensuale di tutti i tempi”. Ed in effetti qualche brivido lo fa correre.

Ma torniamo ai giorni nostri. La cantante madrilena, che ha debuttato due anni orsono con “Putcheros do Brasil”, presenterà a Spoleto uno spettacolo suggestivo, dove le più belle canzoni d’amore francesi (Piaf, Brassens, Trenet, Gainsbourg, Vian e Nougaro) saranno ritmate da note di colore iberiche e tanto flamenco.

Certo sembrano lontani i tempi in cui i contratti con gli artisti (quelli per il Festival 2008 sembra siano stati spediti ai diretti interessati solo qualche giorno fa) erano pressoché blindati, pieni di clausole e cavilli che vietavano ad ogni autore, interprete, compagnia teatrale di farsi vedere in giro per la penisola nei mesi precedenti e seguenti la manifestazione menottiana. Anche quando erano a titolo gratuito. Una curiosità: la locandina del Festival Ferrè è stata realizzata dall’artista piemontese Ugo Nespolo (autore di Peacey, la colomba della pace voluta dalla ‘spoletina’ GBang). Ma anche su questo sembra lontano il tempo in cui la locandina del Festival era considerata alla stregua di un oggetto del desiderio.

E Spoleto comincia a rumoreggiare

(Ca.Cer.)

Pubblicato alle 15.50


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!