Ex Fornace, Finint Investments SGR dà il via all’intervento di housing sociale | Presentato progetto - Tuttoggi

Ex Fornace, Finint Investments SGR dà il via all’intervento di housing sociale | Presentato progetto

Redazione

Ex Fornace, Finint Investments SGR dà il via all’intervento di housing sociale | Presentato progetto

Saranno disponibili 85 alloggi nell’ambito del programma di housing sociale del Fondo Uni HS AbitaRE da destinarsi a giovani coppie, anziani e nuclei monoparentali
Gio, 06/07/2017 - 17:30

Condividi su:


Ex Fornace, Finint Investments SGR dà il via all’intervento di housing sociale | Presentato progetto

Dopo la sottoscrizione di un Protocollo di Intesa tra Finint Investments SGR, società di gestione del Fondo Uni HS AbitaRE, e il Comune di Umbertide per la realizzazione di alloggi di social housing nel complesso La Fornace (nella zona a nord-ovest della città), questa mattina, al Museo Santa Croce, è stato anche presentato l’intero progetto che darà nuova vita al “gigante dormiente”.

Il Fondo Uni HS AbitaRE ha acquisito il complesso La Fornace lo scorso 9 giugno e le attività di messa in sicurezza dell’immobile, per molto tempo rimasto in stato di abbandono, sono state avviate il 12 giugno.

Il progetto prevede la realizzazione di 85 alloggi sociali, attraverso il riutilizzo degli immobili esistenti, da destinarsi prevalentemente alla locazione a canone calmierato e alla vendita convenzionata previa definizione di specifici criteri per l’assegnazione, che tengano conto della capacità economica e della situazione soggettiva dei richiedenti (giovani coppie, single, lavoratori, anziani, nuclei monoparentali etc.). Sulla base delle esigenze, che saranno espresse da potenziali operatori locali, parte delle unità abitative potranno essere destinate a residenza temporanea e affitti brevi. E’ previsto, inoltre, uno spazio commerciale di media superficie e spazi da destinarsi ad uffici o coworking, mentre le villette a schiera indipendenti verranno destinate alla vendita sul mercato libero.

Oltre agli alloggi saranno realizzati spazi comuni destinati all’integrazione e alla socializzazione, alla cura della persona e al tempo libero. Uno spazio sarà messo gratuitamente a disposizione degli inquilini, mentre le altre superfici saranno destinate ad accogliere servizi locali urbani a supporto della comunità. Nella parte destinata al verde potranno essere previsti orti condominiali a disposizione degli inquilini a titolo gratuito. Per la gestione degli spazi, il Fondo individuerà un Gestore socio-immobiliare che, oltre a coordinare le attività di ordinaria gestione amministrativa e condominiale, dovrà curare i rapporti con gli inquilini e coordinare le attività comuni.

L’Amministrazione Comunale di Umbertide non può che esprimere soddisfazione per l’avvio di un progetto che darà un nuovo volto ad una parte importante della nostra città – ha dichiarato il sindaco Marco LocchiGrazie al protocollo sottoscritto con il Fondo Uni HS AbitaRE, il Complesso ex Fornace sarà in grado di rispondere a diverse esigenze abitative, riqualificando un’area oggi in stato di abbandono. Il protocollo prevede, inoltre, un ruolo importantissimo del Comune anche nella nuova fase che si apre ora, in particolare rispetto: al recupero edilizio ed urbanistico del Complesso Ex Fornace; all’attuazione di un intervento edilizio di elevata qualità architettonica ed efficienza energetica; alla promozione di una nuova forma di integrazione sociale attraverso la creazione di spazi per la socialità e la condivisione. Il percorso che ci ha portato oggi alla firma del protocollo è stato lungo e complesso ma grazie all’impegno dell’Amministrazione che ha sempre mantenuto alta l’attenzione sul Complesso ex Fornace e la disponibilità del Fondo Uni HS AbitaRE, siamo riusciti a voltare pagina dando vita ad un progetto di primaria importanza per la città di Umbertide”.


Condividi su:


Aggiungi un commento