Elezioni Comitato Regionale Umbro Lotta, Judo e Karate, il Presidente Famà puntualizza sulle dichiarazione del candidato Bistocchi - Tuttoggi

Elezioni Comitato Regionale Umbro Lotta, Judo e Karate, il Presidente Famà puntualizza sulle dichiarazione del candidato Bistocchi

Redazione

Elezioni Comitato Regionale Umbro Lotta, Judo e Karate, il Presidente Famà puntualizza sulle dichiarazione del candidato Bistocchi

Mar, 29/01/2013 - 16:56

Condividi su:


Elezioni Comitato Regionale Umbro Lotta, Judo e Karate, il Presidente Famà puntualizza sulle dichiarazione del candidato Bistocchi

“Negli sport da combattimento i colpi bassi sono proibiti e ci si dovrebbe battere lealmente per dimostrare chi è il migliore. A volte però questi principi non vengono rispettati da chi cerca di vincere con ogni mezzo, trascurando valori come il rispetto per l’avversario e per la verità”. Si potrebbe riassume così il pensiero del dott. Giuseppe Maria Famà, presidente della Fijlkam Umbria. Il numero uno della storica federazione dedicata alle arti marziali ha risposto alle accuse poco british mosse da Massimo Bistocchi, la new entry che punta a ricoprire la carica che per due mandati ha visto come protagonista proprio il dott. Giuseppe Maria Famà.

“Pur non volendo entrare nel merito di una sterile discussione – afferma il presidente Famà di ritorno dagli U.S.A. in risposta a quanto recentemente apparso su alcuni quotidiani in sua assenza -, non posso esimermi dallo stigmatizzare le affermazioni offensive ed infondate sulla mia parzialità nell’adempiere il mandato ricevuto, avendo, a detta del dott. Bistocchi, interessi per la mia società. Orbene, sostenere che solo chi non appartenga ad una società affiliata in uno dei tre settori abbia i requisiti per gestire e per assumere incarichi non è assolutamente vero né condivisibile. Se ciò rispondesse al vero nessuno degli odierni o dei passati candidati avrebbe avuto i requisiti per l’eleggibilità. Non appare francamente credibile, poi, che il cambio della sede sociale, avvenuto nel gennaio 2011, delle Fiamme Azzurre sia stato un atto d’imperio del nostro presidente Federale. Affermare, inoltre, che sia stato un atto di democrazia la presa di posizione del presidente federale, è pura fantasia e non risponde al vero. Presumere, infine, che il dott. Matteo Pellicone non abbia intenzione di far rientrare le Fiamme Azzurre in Umbria ha dell’incredibile, o del paranormale. Il dott. Bistocchi ha ovviamente uno strano concetto della democrazia, una visione del tutto personale: a suo dire, le Fiamme Azzurre hanno pieno titolo a partecipare all’attività nazionale e a rappresentare l’Italia alle Olimpiadi e ai campionati del mondo, hanno persino diritto di voto, ma basta che sia in un’altra regione.

Avere in Umbria i ragazzi della Penitenziaria deve essere motivo di orgoglio per la nostra regione ed il loro ritorno permetterebbe di rinnovare quella passata collaborazione che ha permesso, proprio a coloro che ora osteggiano il loro rientro tra le file delle società umbre, il successo ottenuto nell’organizzazione dei campionati italiani a squadre a Perugia e a San Giustino. Purtroppo, valutazioni ed interessi politici condizionano e offuscano l’aspetto più importante della vicenda, ossia la presenza in Umbria di una società sportiva talmente blasonata che ogni regione vorrebbe avere tra le proprie fila”.

Famà, alla vigilia del rinnovo delle cariche, si è anche sbilanciato sui protagonisti delle prossime elezioni:

“Parlare di una presunta divisione nel judo e di una compatta presa di posizione nel karate, dimenticandosi poi della lotta, è imperdonabile. Vorrei ricordare – afferma il presidente della Fijlkam regionale – che nelle passate elezioni sono stati proprio i due settori, del judo e della lotta, ad essere determinanti per la mia elezione ed anche per il rinnovo del prossimo quadriennio la situazione non cambia. Peraltro, in quest’ultimi quattro anni, anche i rapporti con il settore del karate sono stati caratterizzati dalla massima collaborazione ed nel pieno rispetto dei ruoli di ognuno. Insomma l’armonia regna sovrana all’interno di tutto il mondo Fijlkam umbro. È facile prevedere il successo dei candidati della lotta, Luciano Pierini e del judo, Leonardo Perini, Entrambi hanno espresso pubblicamente il loro sostegno alla mia candidatura, dimostrando che le divisioni sono solo fantasie di chi spera di guadagnare un pugno di voti sollevando polverose ed inutili polemiche”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!