Criminalità a Perugia e Terni, il Ministero manda più agenti di polizia

Criminalità a Perugia e Terni, il Ministero manda più agenti di polizia

Massimo Sbardella

Criminalità a Perugia e Terni, il Ministero manda più agenti di polizia

Gio, 17/06/2021 - 14:06

Condividi su:


L'annuncio del sottosegretario all'Interno Nicola Molteni, in visita istituzionale nel capoluogo dopo i casi di risse e violenza

Dieci agenti di polizia in più, 5 a Perugia e 5 a Terni, per far fronte ai casi di violenza e di criminalità. L’ha annunciato il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, al termine della visita istituzionale a Perugia e del confronto con i rappresentanti delle istituzioni e delle forze dell’ordine.

L’obiettivo, ha detto il sottosegretario, è quello di potenziare gli organici, anche per mandare ai cittadini un messaggio: il territorio è presidiato e c’è attenzione da parte del Ministero.

Perugia e Terni nelle ultime settimane sono state al centro di fatti di cronaca che hanno coinvolto giovani del posto, coinvolti in violente risse. Ed anche gruppi di stranieri, con episodi di violenza spesso legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il nuovo piano per la sicurezza a Perugia

La Giunta comunale di Perugia ha approvato un nuovo piano per la sicurezza che prevede una stretta sulla presenza di stranieri irregolari e una implementazione della videosorveglianza, con 14 nuove telecamere che saranno collegate con la Guardia di finanza.

Ed “anche la Provincia di Perugia, tramite il suo Corpo di Polizia locale sarà a disposizione nell’ambito del “Patto per Perugia sicura” sottoscritto dal comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza coordinato dal Prefetto Armando Gradone che ringrazio per la sensibilità e l’operatività mostrata rispetto a un tema che è particolarmente sentito dai cittadini e che vedrà messe in campo le tecnologie più avanzate“. A renderlo noto è il presidente della Provincia, Luciano Bacchetta.

“L’utilizzo della videosorveglianza e la realizzazione di un collegamento in fibra ottica, – rileva Bacchetta – in maniera sistematica consentirà alla Polizia di Stato e alla Guardia di Finanza e alle forze dell’ordine di monitorare la situazione in termini di ordine pubblico con particolare attenzione al centro storico della città. L’obiettivo è quello di garantire sicurezza attraverso la massima collaborazione tra i vari corpi di polizia che effettueranno una costante attività di controllo concentrando l’attenzione al contrasto di fenomeni criminali, ruberie, risse, schiamazzi, eventuali episodi di intolleranza nei confronti degli immigrati e degrado urbano. La cabina di regia vedrà protagonista la Prefettura che ha fortemente voluto e sollecitato la massima sinergia tra le forze di polizia. La Provincia – conclude il presidente – farà la sua parte nella consapevolezza che proprio dall’unione delle forze si può raggiungere l’obiettivo indicato”.

Visite al commissariato di polizia di Assisi e in prefettura a Terni

Nel pomeriggio, dopo la visita al commissariato di polizia di Assisi, il sottosegretario Molteni sarà a Terni. Alle 17,30, in prefettura, incontrerà gli
esponenti delle istituzioni e i vertici delle Forze dell’Ordine. Più tardi, il sottosegretario visiterà la sede della Questura.

(articolo in aggiornamento)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!