Covid-19, curva stabile in Umbria e Rt a 1,43 | Ecco come ci dobbiamo comportare - Tuttoggi

Covid-19, curva stabile in Umbria e Rt a 1,43 | Ecco come ci dobbiamo comportare

Redazione

Covid-19, curva stabile in Umbria e Rt a 1,43 | Ecco come ci dobbiamo comportare

Sab, 14/11/2020 - 17:05

Condividi su:


Pubblicate alcune slide riassuntive dei comportamenti da tenere e le regole da seguire, in modo da arginare la diffusione del virus sul territorio

L’aggiornamento quotidiano del bollettino covid-19 in Umbria, rilasciato dalla Regione alle 13:49, riporta numeri tendenzialmente stabili, anche se non ancora buoni.

Praticamente ferma la crescita della curva epidemiologica che ieri era arrivata a scendere grazie ai quasi mille guariti.

Questo l’aggiornamento nel dettaglio:

  • Nuovi positivi – 579 (10.781 gli attualmente positivi)
  • Nuovi guariti – 185 (7.196 dall’inizio della pandemia)
  • Nuovi decessi – 8 (242 dall’inizio della pandemia)
  • Numero tamponi – 4.699 (con una percentuale di positività che corrisponde a poso più del 12,32)

Rt in Umbria = 1,43

Dopo la riunione del Comitato tecnico scientifico nazionale tenutasi ieri, il commissario regionale della sanità umbra, Claudio Dario, aveva riportato di leggeri segnali positivi.

Sulla base dei dati pubblicati dal Ministero della Salute, l’Umbria risulta stabile in diversi parametri. Questo permette al valore Rt, l’indice che calcola sinteticamente la capacità di diffusione del coronavirus, di fermarsi a 1,43 (dato aggiornato all’11 di novembre).

Questo valore è compatibile con lo Scenario 3: Rt regionali significativamente compresi tra Rt=1,25 e Rt=1,5. Il che ha permesso di far rimanere l’Umbria nella zona arancione, fino a prossima valutazione settimanale.

Ecco come ci dobbiamo comportare

C’è da aggiungere che la Regione Umbria, per mezzo di ordinanze specifiche, aveva già stretto le maglie dei comportamenti oltre a quelli previsti dai vari DPCM nazionali, anticipando le azioni di contenimento che sono arrivate con il passaggio da zona gialla ad arancione, di una settimana fa.

Ancora oggi alcune restrizioni locali vanno oltre quelle italiane, ragione per cui l’ente ha pubblicato alcune slide riassuntive dei comportamenti da tenere e le regole da seguire, in modo da arginare la diffusione del virus sul territorio.

La situazione negli ospedali

Resta pressoché invariata la situazione dei ricoveri negli ospedali, anche se vengono segnalate alcune criticità nel reperimento dei dispositivi di protezione per il personale sanitario, che sta lavorando a turni forzati nei reparti covid e non solo.

Per quanto riguarda gli ospedali, salgono a 429 (+2 rispetto a ieri) le persone attualmente ricoverate a causa del virus Sars Cov 2, di cui 68 in terapia intensiva (numero invariato).

Questo il dettaglio dei ricoveri:

  • Ospedale da Campo (E.I.) PG 8
  • Perugia 123 (22 in terapia intensiva)
  • Terni 118 (23 in terapia intensiva)
  • Foligno 40 (7 in terapia intensiva)
  • Città di Castello 44 (7 in terapia intensiva)
  • Spoleto 45 (9 in terapia intensiva)
  • Branca 13
  • Pantalla 38

I decessi

Le vittime, per complicazioni legate al Covid, anche oggi si confermano nel numero di otto e si registrano nei comuni di Assisi, Corciano, Giano dell’Umbria, Gubbi, Narni, Spoleto (2) e uno di fuori regione.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!