Corri la Grifonissima ed entra al museo a prezzi ridotti grazie a Fondazione CariPerugia Arte

Corri la Grifonissima ed entra al museo a prezzi ridotti grazie a Fondazione CariPerugia Arte

Per avere l’agevolazione basta presentarsi alle biglietterie con la t-shirt ufficiale della manifestazione


share

Corri la Grifonissima ed entra al museo a prezzi ridotti! La Fondazione CariPerugia Arte fa squadra con la Grifonissima e in occasione della tanto attesa gara podistica che si tiene domenica 12 maggio e che da anni anima la città di Perugia offre la possibilità di visitare le proprie mostre con il biglietto ridotto.

Gli iscritti alla Grifonissima potranno infatti visitare “UNFORGETTABLE UMBRIA – L’arte al centro della vocazione e committenza” allestita a Perugia presso Palazzo Baldeschi e “MAIOLICA Lustri, oro e rubino della ceramica dal Rinascimento ad oggi” aperta lo scorso 4 maggio a Palazzo Bonacquisti di Assisi, usufruendo dell’ingresso ridotto, pari a 4 euro nel caso della mostra perugina e a 3 europer quella di Assisi.

Per ottenere l’agevolazione sarà sufficiente presentarsi con la t-shirt ufficiale della Grifonissima (anche non indossata…) alle biglietterie delle due mostre.

“La nostra collaborazione con la Grifonissima – afferma l’Ingegnere Luca Galletti, Amministratore Delegato della Fondazione CariPerugia Arte – nasce all’insegna di uno spirito di squadra che intende promuovere e mettere in rete le iniziative che animano la città di Perugia e l’intero territorio in cui operiamo, così da creare occasioni di condivisione sociale, ma anche di crescita culturale, attraverso un connubio che in questo caso unisce lo sport e l’arte, occasioni che siano sempre più attrattive anche per turisti e visitatori”.

Curata da Alessandra Migliorati, Paolo Nardon e Stefania Petrillo la mostra “UNFORGETTABLE UMBRIA – L’arte al centro della vocazione e committenza” allestita nel piano nobile di Palazzo Baldeschi fino al 3 novembre 2019,  propone una selezione di dipinti e sculture di oltre 50 artisti di fama internazionale come Alighiero Boetti, Alberto Burri, Alexander Calder, Giuseppe Capogrossi, Piero Dorazio, Yves Klein, Leoncillo, Brian O’Doherty, Sol LeWitt, Beverly Pepper, Ivan Theimer e Giuseppe Uncini. “Unforgettable Umbria – L’arte al centro fra vocazione e committenza” è dunque una preziosa occasione anche per scoprire o ripercorrere gli itinerari di un’arte contemporanea capillarmente diffusa nella nostra regione.

Raccoglie invece oltre 150 opere provenienti da collezioni pubbliche e private conservate in Umbria e territori limitrofi, tra cui anche 4 esemplari di rara bellezza arrivati direttamente al Museo Louvre di Parigi, la mostra “Maiolica. Lustri oro e rubino della Ceramica dal Rinascimento ad oggi” allestita a Palazzo Bonacquisti di Assisi fino al prossimo 13 ottobre.

Curato dai due esperti Giulio Busti e Franco Cocchi, il percorso espositivo ripercorre la storia della tecnica del “lustro” dalle origini fino alle ultime manifestazioni nel Seicento e, poi, alla ripresa storicista dell’Ottocento quando tornò ad essere oggetto di vasto interesse, fino alle espressioni postmoderne e attuali divenute produzioni di artisti che alla tecnica, ancora oggi difficile e alchemica, uniscono design e creatività.

share

Commenti

Stampa