Confartigianato Terni "Eventi street food parassiti. Locali costretti a chiudere" - Tuttoggi

Confartigianato Terni “Eventi street food parassiti. Locali costretti a chiudere”

Redazione

Confartigianato Terni “Eventi street food parassiti. Locali costretti a chiudere”

Lun, 03/10/2022 - 17:47

Condividi su:


Crisi inflazione e caro bollette per ristoranti. Confartigianato se la prende con lo street food e striglia il Comune

Di fronte a una politica eccessivamente sbilanciata in favore degli eventi di street food nel centro città, Confartigianato Terni è più volte intervenuta nei confronti del Comune di Terni per fare in modo che il centro non si riempia di eventi di ristorazione ambulante di carattere “parassitario” nei confronti dell’economia locale. “Infatti, gli eventi di solo street food nel centro città – si legge in una nota di Confartigianato – se non collegati a manifestazioni (culturali, musicali, artistiche, ecc.) attrattive di per sé e in grado di attivare nuovi flussi dall’esterno, vanno inevitabilmente a indirizzare i consumi locali verso venditori esterni”.

Crisi dei ristoranti

“Soprattutto in un momento come quello attuale di grande sofferenza per i pubblici esercizi e per le attività dell’artigianato alimentare del territorio a causa dell’inflazione, della crisi energetica e della contrazione dei consumi, si corre il rischio concreto della desertificazione del centro città e dell’impoverimento della rete dei servizi in sede fissa delle attività della ristorazione”.

Molte attività costrette a chiudere

“Molte sono le attività che hanno già annunciato la chiusura o che si apprestano a chiudere i battenti – seguita la nota – Tale rete è uno dei fattori più rilevanti della qualità della vita nell’area urbana e il principale elemento sul quale costruire e promuovere l’attrattività turistica del territorio. Pertanto, è del tutto sconsiderato adottare politiche locali che vanno ad aggravare la crisi di questi settori”.

Ulteriore evento street food

“Stigmatizziamo l’annunciata organizzazione nei prossimi giorni di un ulteriore evento di street food, che, come risulta dalla pubblicità in rete, non appare accompagnato da alcun evento attrattivo di flussi di visitatori esterni al territorio e sembra ridursi alla semplice concentrazione di venditori ambulanti di alimenti e bevande. Chiediamo inoltre all’Amministrazione Comunale – conclude la nota – quali sono le politiche di sostegno dei pubblici esercizi e delle attività dell’artigianato dell’alimentazione che intende attuare per aiutarle a superare la difficile congiuntura”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!