Castelluccio, in attesa della fioritura si riattiva la webcam

Castelluccio, in attesa della fioritura si riattiva la webcam

Domenica 23 giugno alle 11,30 a Castelluccio l’inaugurazione della webcam realizzata da Scenari Digitali con il sostegno della Cna

share

Mentre a Castelluccio di Norcia i campi iniziano a tingersi di giallo, in attesa dell’esplosione di colori per la fioritura (che sarà al culmine fra qualche settimana ancora), sul tetto dei Sibillini torna la webcam.

Dopo il grande successo della campagna di crowdfunding promossa da Scenari Digitali sulla piattaforma Eppela, grazie ad un progetto avviato dalla Cna dell’Umbria, infatti, Agnese, Leonardo, Massimiliano e Luciano – i quattro soci della start up – si sono messi al lavoro, affinché quello che per mesi era stato un sogno potesse trasformarsi in realtà. La riattivazione della webcam è in programma per domenica 23 giugno.

L’appuntamento è alle 11.30 nella piccola struttura di via Monte Veletta che ospita la storica webcam. Sarà lì che i sostenitori e tutti coloro che hanno contribuito con le loro donazioni al progetto (che ha raccolto oltre 11mila euro) si ritroveranno per partecipare alla sua accensione. All’evento saranno presenti, oltre ai membri dello staff di Scenari Digitali, promotori come detto dell’iniziativa, anche la Cna Umbria, una delegazione regionale del Club Alpino Italiano e l’associazione Per la vita di Castelluccio Onlus.

Con la sua riattivazione la webcam tornerà a svolgere quel ruolo di sentinella che per anni l’ha vista osservare con sguardo materno il borgo e la sua piana, anche subito dopo il sisma, prima cioè che gli effetti del terremoto del 2016 la rendessero inutilizzabile. Alimentato ad energia solare, l’occhio elettronico ricomincerà dunque registrare tutto ciò che accadrà a Castelluccio, immortalandone la bellezza e restituendo al popolo del web paesaggi mozzafiato, quelli che hanno fatto del piccolo borgo dei Sibillini un vero e proprio paradiso naturale ammirato in tutto il mondo. Grazie alle nuove tecnologie utilizzate, inoltre, la webcam genererà timelapse quotidiani che racconteranno Castelluccio e la piana in ogni singolo istante.

“Abbiamo vinto la sfida – commentano Agnese, Leonardo, Luciano e Massimiliano – e il merito è soprattutto di quanti, dall’Italia e dall’estero, hanno deciso di sostenere la nostra iniziativa. Al generoso popolo della rete va quindi il nostro grazie”. Un grazie che verrà ribadito domenica 23 giugno, quando si festeggerà il ritorno a nuova via di quella webcam che ha sempre vegliato su Castelluccio, facendo dono al mondo intero delle sue bellezze.

share

Commenti

Stampa