Borghi più belli d'Italia, Citerna diventa "American friendly" - Tuttoggi

Borghi più belli d’Italia, Citerna diventa “American friendly”

Redazione

Borghi più belli d’Italia, Citerna diventa “American friendly”

Il riconoscimento è stato consegnato al sindaco Falaschi durante il coordinamento regionale dell'associazione, tenutosi proprio a Citerna
Mer, 20/12/2017 - 10:36

Condividi su:


Borghi più belli d’Italia, Citerna diventa “American friendly”

Si è tenuto ieri a Citerna (martedì 19 dicembre), dopo un suggestivo tour turistico del paese, l’incontro tra i 27 borghi umbri in occasione del Coordinamento regionale degli stessi nella sala degli Ammassi.

Presenti al tavolo oltre al sindaco di Citerna Giuliana Falaschi e l’assessore alle Politiche culturali Giulia Gragnoli, anche il presidente nazionale Fiorello Primi e il coordinatore regionale Antonio Luna, insieme ai rappresentanti di 10 Comuni umbri: Amedeo Tondi, consigliere comunale Acquasparta, Alessandro Dimiziani, consigliere comunale Lugnano in Teverina, Federico Gori, sindaco di Montecchio, Paolo Masciotti, vicesindaco di Preci, Mauro Andreani, delegato dal sindaco di Deruta, Romeo Pippi, vicesindaco di Castiglion del Lago, Fabio Maccarelli, presidente del Consiglio comunale di Bevagna, Ivana Bouché, vicesindaco di San Gemini, Roberta Rosini, assessore al Turismo di Montone.

Incontro emozionante fin dal momento iniziale con la consegna – da parte del coordinatore Luna – al sindaco Falaschi della pergamena per l’inserimento del borgo di Citerna nell’entourage di American Friendly. Questo riconoscimento è stato conferito a seguito dei vari progetti comunali svolti nel corso di questi anni e alla realizzazione di materiale promozionale bilingue, elementi che hanno consentito l’inclusione nell’ambito turistico americano, anche grazie all’importante lavoro svolto dall’assessorato alle politiche culturali di Giulia Gragnoli.

Tra i punti all’ordine del giorno vi sono stati i nuovi ingressi e recessi umbri al club: uscita di Giove (TR) ed ingresso di Montecchio (TR), Monteleone di Spoleto (PG) e Passignano sul Trasimeno (PG) e il progetto “Il libro bianco dei borghi più belli di Italia Umbria”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!