Auto circondata e colpita da 80 giovani, paura per una signora in centro storico - Tuttoggi

Auto circondata e colpita da 80 giovani, paura per una signora in centro storico

Davide Baccarini

Auto circondata e colpita da 80 giovani, paura per una signora in centro storico

Lun, 07/03/2022 - 10:16

Condividi su:


Ennesimo grave episodio di cronaca nel cuore di Gubbio, fortunatamente nessuno si è fatto male ma la "mala movida" del weekend continua a far discutere e preoccupare

Ennesimo, gravissimo, episodio di cronaca, sabato sera (5 marzo), nel centro storico di Gubbio. Intorno alle 22,30, un nutrito gruppo di giovani – secondo le testimonianze sarebbero stati addirittura una ottantina – molti dei quali visibilmente alterati e con bottiglie di birra in mano, hanno circondato un’auto condotta da una signora, costretta a fermarsi.

Il fatto è avvenuto in via Savelli della Porta (foto), fra la chiesetta dei muratori e l’incrocio con via della Repubblica, dove gli scalmanati, spintonandosi fra loro e urlando, hanno più volte sbattuto le mani sul portabagagli della vettura. “Non è stato affatto piacevole” si è limitata a dire la malcapitata che, senza mai uscire dall’auto, è riuscita a sfilare via dopo qualche minuto di puro terrore.

L’episodio non sarebbe nemmeno nuovo, dato che, sempre in un sabato sera di qualche settimana fa, un’altra vettura, con un’intera famiglia a bordo, era stata presa a calci. “Possibile che il sabato sera un eugubino non riesca a passare in via Savelli in serenità?” scrive il gruppo “Vivere nel centro storico di Gubbio”, che da mesi documenta degrado e atti vandalici nel cuore della città – Ogni volta si rischia la rissa o un incidente serio. Ma le autorità cosa fanno? Dormono? Il Sindaco abita lì sopra , non si avvede di quanto avviene?”

E pensare che meno di due settimane fa il Consiglio comunale di Gubbio aveva approvato la mozione della Lega sull’introduzione del Daspo Urbano, a seguito (guarda caso) di altri gravi episodi di cronaca come l’aggressione ad un ragazzo da parte di uno sconosciuto incappucciato e della rissa tra minorenni armati di coltello a Capodanno.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!