Terni plastic free, mercoledì incontro sulla campagna pro cannucce biodegradabili

Terni plastic free, mercoledì incontro sulla campagna pro cannucce biodegradabili

Saranno presenti Olivia e Carter Reis, ideatori della campagna in America “One Less Straw” contro le cannucce di plastica

Terni, città plastic free: un altro passo avanti. Mercoledì 9 maggio, alle ore 13.30, presso il Fat Caos di Terni avrà luogo l’incontro con Olivia e Carter Reis, ideatori della campagna in America “One Less Straw” contro le cannucce di plastica.

Lo annunciano Confcommercio Terni e Terninaction, che hanno realizzato l’evento grazie alla preziosa collaborazione del Fat Caos, dell’Istituto scolastico Casagrande F.Cesi e dell’Ambasciata Americana.

Oliver e Carter avevano a 7 e 8 anni quando hanno fondato il movimento “One More Generation”, il cui obiettivo è assicurare una generazione in più di sopravvivenza alle specie animali. Da allora i due ragazzi sono stati testimonial di numerose campagne ambientaliste nel mondo.

Nell’ambito della lotta alle cannucce di plastica, quinto agente inquinante dei mari, da febbraio scorso anche Terni ha dato inizio in Italia a “The Last Straw”, primo passo dell’ambizioso progetto di diventare città plastic free e, in generale, di riscrivere la propria storia di città industriale inquinata.


Parte da Terni la guerra alle cannucce di plastica


Durante l’incontro verranno fornite agli esercenti interessati alla campagna indicazioni utili per l’approvvigionamento  di cannucce biodegradabili.

“Siamo orgogliosi di questo riconoscimento per la città – afferma Stefano Lupi, presidente Confcommercio Terni – e traiamo ancora più forza per la nostra campagna dall’unione con realtà geograficamente lontane, ma alle prese, come noi, con problematiche ambientali che rendono il mondo un solo paese.

Senza barriere, insieme ce la possiamo fare: per questo abbiamo coinvolto il mondo della scuola, da sempre molto attento e collaborativo nella realizzazione di campagne di sensibilizzazione e invitiamo i cittadini e gli esercenti a partecipare all’incontro del 9 maggio, ricordando che sono già molti i locali che hanno aderito all’iniziativa”.

Stampa