Terni, 650mila euro per gli impianti sportivi | Ecco i progetti

Terni, 650mila euro per gli impianti sportivi | Ecco i progetti

Al Paladivittorio cambieranno ingresso e spazi interni | Per il ciclopattinodromo adeguamento per le gare internazionali e nucleo servizi

Il Comune di Terni è riuscito a reperire complessivamente 650mila euro che andranno a potenziare un settore, quello delle strutture sportive, di grande rilevanza, che da tempo richiede interventi di manutenzione ordinaria e non. Palazzo Spada si è aggiudicato, infatti, un rilevante finanziamento per la riqualificazione degli impianti sportivi, fondi che provengono dal bando Sport e Periferie promosso dal Coni.

Si tratta di 450 mila euro –  oltre ai 200 mila euro stanziati dal Comune –  che saranno impiegati nel Palazzetto di via Di Vittorio e nel ciclopattinodromo Perona. “Il piano Sport e Periferie del Coni – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Corradi – rappresenta pienamente come il circuito tra governo e territorio funziona quando c’è spirito di squadra e tenacia nel portare a termine gli impegni, pensando solo al benessere dei cittadini”.

Per il Paladivittorio si provvederà alla ridefinizione dell’ingresso al pubblico, a una diversa distribuzione degli spazi interni e all’abbattimento delle barriere architettoniche presenti. “Per quanto riguarda l’accessibilità – prosegue Corradi –  il progetto prevede di ridisegnare l’ingresso dell’edificio con l’inserimento di un ascensore, per consentire a tutti di accedere all’ultimo livello della gradinata, rivede e migliora l’ingresso all’impianto con una struttura metallica coperta che ingloba le scale esistenti, l’inserimento di un ascensore e la biglietteria. L’intervento oltre a caratterizzare architettonicamente l’impianto, garantendo una maggiore visibilità e riconoscibilità dello stesso, ha la funzione di proteggere l’accesso del pubblico dagli agenti atmosferici, costituendo inoltre una zona filtro tra l’interno e l’esterno”.

Il ciclodromo Perona, struttura di recente realizzazione, vedrà invece un miglioramento della qualità dei servizi esistenti, che ha bisogno di potenziare le possibilità di utilizzo dell’impianto che, negli ultimi anni, ha ospitato importanti eventi sportivi tra cui, nel 2015 e 2016, i Campionati Italiani assoluti di pattinaggio a rotelle su strada. “L’intervento sul complesso – continua l’assessore – riguarda la realizzazione di un nucleo servizi e l’adeguamento dell’impianto finalizzato all’ottenimento dell’omologazione per gare internazionali di pattinaggio a rotelle su strada, consistente nella costruzione di piccoli tratti di connessione all’interno del circuito al fine di garantirne maggiore efficacia funzionale e diversificazione delle varie tipologie di gare e la realizzazione di tribune in elementi metallici per il pubblico posizionate parallelamente al rettilineo di arrivo”.

Entro il prossimo mese l’Amministrazione comunale verrà chiamata a sottoscrivere la convenzione per avere i primi fondi necessari a completare le progettazioni esecutive. Entro il 2017 verranno redatti i progetti esecutivi da inviare al Coni, il quale eroga materialmente i finanziamenti. Il Comune quindi procede per le gare di assegnazione dei lavori con l’apertura dei cantieri entro il 2018.