Molesta bambine di 5 e 8 anni, arrestato a Bastia Umbra

Molesta bambine di 5 e 8 anni, arrestato a Bastia Umbra

Due gli episodi denunciati ai Carabinieri, che hanno tratto in arresto il sessantenne

Avrebbe infastidito due bambine un sessantenne romano residente nel bastiolo, che è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di molestie sessuali: le vittime hanno 5 e 8 anni.
Nel primo caso le molestie sarebbero avvenute all’interno del negozio dell’indagato,  a Bastia Umbra: la piccola, figlia di un potenziale cliente, sarebbe stata attirata con una scusa dietro al bancone dal titolare dell’attività che avrebbe ‘allungato le mani’ sulla bambina. Il secondo  caso, quello che ha dato il via alle indagini, sarebbe invece avvenuto al termine di una cena con amici (tra cui i genitori della bimba): mentre i bambini erano in un’altra stanza per giocare e l’uomo li avrebbe raggiunti e avrebbe palpeggiato una delle piccole ospiti.
Ad accorgersi, in quest’ultimo caso, è stata la moglie del sessantenne, che ha presentato un esposto alle forze dell’ordine: le indagini sono state condotte dai carabinieri in collaborazione con la polizia postale, i cui agenti hanno rintracciato alcuni files pedopornografici (dieci video e delle foto) nello smartphone dell’uomo e nel pc del negozio.
Il sessantenne è ora in carcere su disposizione del gip, secondo cui le modalità riscontrate negli episodi venuti alla luce “denotano che l’attrazione sessuale verso i minori costituisce per lui una pulsione irrefrenabile”. Stando alle carte, “l’indagato ha manifestato una personalità al limite del patologico soprattutto sotto il profilo dell’equilibrio e delle inibizioni sessuali, non sapendo arrestarsi di fronte a una compulsiva e costante ricerca di soddisfacimento dei suoi insani, devianti istinti sessuali” e il rischio è dunque che il sessantenne potrebbe approfittare di “ogni occasione di contatto con minori, anche la più sfavorevole, guidato da un’attrazione compulsiva e irresistibile”.
[aggiornato il 19 maggio 2018]

Stampa