Vus, conto alla rovescia per il piano industriale: "Vogliamo voltare pagina"

Vus, conto alla rovescia per il piano industriale: “Vogliamo voltare pagina”

Alessandro Orfei

Vus, conto alla rovescia per il piano industriale: “Vogliamo voltare pagina”

Ven, 27/05/2022 - 14:56

Condividi su:


Commissione Controllo e Garanzia sulla situazione dell'azienda

Conto alla rovescia per il piano industriale di Valle Umbra Servizi Spa, l’azienda di rifiuti, acqua e gas che gestisce i servizi nei 22 comuni della valle umbra sud e della Valnerina. Da questo documento dovrebbero arrivare le soluzioni alle problematiche che l’azienda pubblica si trova a vivere oggi, come le difficoltà del settore igiene urbana. Anche di questo si è parlato nella riunione della commissione controllo e garanzia, coordinata dal consigliere David Fantauzzi, convocata alla presenza dei vertici di Vus (c’erano il presidente Vincenzo Rossi, il direttore generale Marco Ranieri e il direttore dell’Igiene ambientale, Danilo Vivarelli) proprio per fare luce sulle criticità emerse negli ultimi mesi.

La società attraversa un momento di criticità – ha detto Ranieriper la gestione di servizi a marginalità diverse e l’assenza di investimenti nel settore idrico, che hanno alterato le condizioni. Con il piano industriale intendiamo porre rimedio a questa situazione, vogliamo voltare pagina. L’azienda è completamente pubblica e potrebbe essere un bene per il territorio, per il servizio, per l’occupazione e per gli investimenti”.

“Criticità economica e non organizzativa”

Il piano industriale evidenzia un bisogno di investimenti e il piano industriale ne prevede 100 in 10 anni. Tanti, per un documento di programmazione, ma necessari, come è stato spiegato, per raggiungere l’equilibrio dei conti. Da Rossi ribadito il fatto che la criticità dell’azienda non è organizzativa ma economica.

Concorsi, differenziata e cambio Cda

Sulle assunzioni: “Stiamo agendo correttamente, in conformità con il regolamento. Quando la selezione sarà conclusa tireremo le somme”. Smentiti i dati di Legambiente sulla differenziata: “è un calo solo dello 0,8 su Foligno“. E sul pagamento dei membri del Cda rimossi: “Siamo arrivati ad un accordo di conciliazione – ha detto Rossie la vicenda si è chiusa per volontà di entrambe le parti“. Molto acceso il dibattito politico, tra le minoranze che hanno puntato il dito sui disagi dei cittadini e la maggioranza che ha ricordato invece quanto la situazione attuale di Vus dipenda dalle gestioni precedenti.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!