Via Cairoli, “Reperti archeologici già rimossi, lavori proseguono a tempi record”

Via Cairoli, “Reperti archeologici già rimossi, lavori proseguono a tempi record”

Ad annunciarlo sono il sindaco Stirati e l’assessore Tasso, lo scavo per gli impianti è ormai giunto quasi a Corso Garibaldi

share

I ritrovamenti archeologici rinvenuti nei giorni scorsi ed in particolare una sepoltura risalente al periodo romano, non hanno intaccato la tabella di marcia dei lavori di ripavimentazione di via Cairoli“. Ad annunciarlo sono il sindaco di Gubbio Filippo Mario Stirati e l’assessore Alessia Tasso. Grazie alla collaborazione e al supporto della Soprintendenza, infatti, i reperti sono già stati rimossi e lo scavo per gli impianti è ormai giunto quasi a Corso Garibaldi.

Grazie al lavoro dell’impresa e della direzione lavori, oltre che alla collaborazione di cittadini ed esercizi commerciali, – precisano i due amministratori – i lavori stanno proseguendo in tempi record. Vogliamo comunque che intorno al cantiere sia garantita tranquillità e siano evitate interferenze, fermo restando la piena disponibilità a fornire tutte le informazioni tecniche“.

Domani mattina, sabato 13 ottobre, alle ore 12, per tutti i commercianti, cittadini e residenti di via Cairoli, presso la Sala degli Stemmi, ci sarà un incontro con l’amministrazione per un confronto su aspetti operativi del cantiere.

share

Commenti

Stampa