Vento e incendi, E45 riaperta | Vietato accendere fuochi

Vento e incendi, E45 riaperta | Vietato accendere fuochi

A Perugia un albero è caduto vicino a due auto, a Massa Martana E45 chiusa in direzione Perugia | Interventi a Foligno e nel Ternano | Fiamme a Campello e Gubbio

share

Aggiornamento ore 17.30 – Continua l’emergenza vento: al momento, il centralino del 115 ha in attesa circa 130 richieste. Nel frattempo è stato anche richiamato in servizio il personale di turno libero. Tutta la provincia perugina è interessata dagli interventi dei Vigili del Fuoco per danni a piante, grondaie e quant’altro può essere spazzato via dal vento. Al centro fiere sono in atto lavori di messa in sicurezza del tetto che era stato danneggiato dal forte vento.

Nella zona di Gubbio si è anche verificato un incendio nella zona boschiva.


L’arrivo del forte vento, annunciato dalle previsioni meteo, ha spazzato l’Umbria nella notte, provocando notevoli disagi e costringendo i vigili del fuoco al super lavoro.

Il vento

Pericoli per gli alberi caduti a Perugia, nelle zone di Ponte Pattoli e Villa Pitignano. A Bosco un albero è caduto sulla E45 coinvolgendo due vetture di passaggio, fortunatamente senza che gli occupanti rimanessero feriti.

Ad Assisi, nella Piazza del Comune le raffiche di vento hanno fatto capovolgere i divisori spartitraffico in cemento e vetro. Cartelli e arredi urbani spostati e caduti in tutti i centri storici.

A Foligno e Spello altre piante cadute. Così come nella Media Valle, zona Collepepe e Massa Martana, dove un albero è caduto ancora sulla E45, direzione Perugia. La strada è stata chiusa in attesa della squadra di Todi impegnata in altro intervento. La viabilità è tornata operativa intorno alle 10:00 di mattina.

Ad Amelia i vigili del fuoco sono intervenuti all’alba per la rimozione di rami caduti ed alberi pericolanti. Disagi anche a Terni (zona est), ma la viabilità risulta normale.

Gli incendi

Il forte vento ha favorito anche il propagarsi di incendi, nonostante la stagione. A Campello si lavora ancora per arginare l’incendio del bosco attivo da ieri; i vigili stanno spegnendo gli ultimi focolai.

Altro incendio intorno alle 4.30 (ormai spento) nella zona Gubbio in località Spada: le fiamme dal bosco stavano per interessare anche una abitazione, il proprietario si è accorto del pericolo perché gli è scattato l’allarme. La rapidità dell’intervento ha scongiurato danni ben più gravi.

Attualmente attivo un altro incendio in località Purello (Sigillo) tra Gubbio e Gaifana, sul posto stanno operando le squadre dei due distaccamenti.

Divieto di accendere falò

In condizioni di meteo così avverse a causa del vento, il Comando dei Vigili del Fuoco ricorda che è vietato accendere fuochi e falò di qualunque genere, anche quelli per bruciare resti di potature e simili. L’eventuale accensione di fuochi, oltre che essere pericolosa, è vietata e pesantemente sanzionata.

[ultimo aggiornamento alle 11:25]

share

Commenti

Stampa