Umbertide, Carlos Checa al Campionato Italiano Motorally - Tuttoggi

Umbertide, Carlos Checa al Campionato Italiano Motorally

Redazione

Umbertide, Carlos Checa al Campionato Italiano Motorally

Il 16 e 17 maggio il campione del mondo Superbike 2011 sarà la stella della quarta e quinta prova valevole per il Raid TT
Mer, 13/05/2015 - 14:45

Condividi su:


Umbertide, Carlos Checa al Campionato Italiano Motorally

La disciplina della navigazione strega anche la velocità. Carlos Checa, campione del mondo Superbike 2011 con Ducati, sarà la stella della 4° e 5° prova del Campionato Italiano Motorally, valevole anche per il Raid TT. Un’edizione 2015 a dir poco pirotecnica quella che si sta profilando nella disciplina del roadbook.

Ad Umbertide a tagliare i nastri di partenza sarà proprio il catalano pluricampione Carlos Checa. Vent’anni di carriera, idolo degli spagnoli, icona di tutto il mondo per la sua velocità, più volte davanti a nomi del calibro di Valentino Rossi e Max Biagi, Carlos Checa dalle piste del MotoMondiale lanciato su quelle del Moto GP e campione su quelle di Superbike si misurerà con quelle offroad di Umbertide il prossimo 16 e 17 maggio.

Un motivo di vanto in più per il Coordinatore Nazionale Motorally Antonio Assirelli e per tutto lo staff avere in competizione un nome di questa caratura; incredulo il presidente del Moto Club Fratta Off Road, Giovanni Montanucci, ed onorato Andrea Mancini, campione in carica della specialità, di cedere la tabella fregiata del numero 1 al boss della velocità.

Oltre 200 i piloti iscritti per il 4° Motorally dell’Alta Valle Del Tevere, con due prove in linea di 22 e 52 chilometri cronometrati, per un totale comprensivo di trasferimenti di 170 chilometri nella giornata del sabato. Altrettanto spettacolare e dura la prova della domenica con 190 chilometri da percorrere per i riders e due PS di 26 e 36 chilometri. Occhi puntati quindi sulla Beta numero 1 guidata da Carlos Checa ma attenzione anche ai fuoriclasse del CIMR, dove la battaglia rimane ancora aperta e i colpi di scena imperversano dietro l’angolo.


Condividi su:


Aggiungi un commento