Trevi, al via la stagione teatrale 2018-2019

Trevi, al via la stagione teatrale 2018-2019

E’ in partenza il 23 novembre con Luigi Lo Cascio in prima nazionale, la stagione 2018-2019 del Teatro Clitunno di Trevi | Nove spettacoli tra personaggi popolari e percorsi teatrali originali e affascinanti

share

Una grande stagione per un piccolo teatro. Una serie di incontri eccezionali. Tra lo spettatore e l’attore, solo pochi metri. Gli occhi si spalancano e le emozioni si amplificano. E’ in partenza la stagione di prosa 2018-2019 del Teatro Clitunno di Trevi curata da Fontemaggiore Centro di produzione Teatrale con il contributo del Comune di Trevi e con il sostegno di Regione Umbria e Ministero per i beni e le Attività Culturali.

La stagione presenta un cartellone d’eccezione. Nove spettacoli dove si succedono personaggi molto popolari e percorsi artistici originali e affascinanti. Un mix che vede nella qualità degli spettacoli e dei protagonisti il suo filo conduttore.

Si parte il 23 novembre con la prima nazionale del nuovo spettacolo di Luigi Lo Cascio “Ogni ricordo un fiore”: un’interpretazione dell’omonimo romanzo, scritto dallo stesso Lo Cascio e recentemente edito da Feltrinelli, accompagnato da due grandi musicisti, Nico Gori e Massimo Moriconi.

Il 16 dicembre Edoardo Leo presenta “Ti racconto una storia”: venti anni di appunti, ritagli, ricordi e risate del popolare attore e regista, trasformati in uno spettacolo coinvolgente. Il 21 gennaio sarà la volta di Valentina Lodovini (l’attrice David di Donatello per il film “Benvenuti al Sud”)  con “Tutta casa, letto e chiesa”, un leggendario testo di Dario Fo e Franca Rame sulla condizione femminile.

Insieme a questi ed altri artisti molto popolari al grande pubblico, la stagione ospiterà alcune eccellenze di giovani compagnie umbre e nazionali. La prima in ordine cronologico sarà “Gianni”, di Caroline Baglioni e Michelangelo Bellani, in scena il 15 febbraio. Uno spettacolo di forte intensità emotiva, premiato in numerosi festival.

Il 5 marzo ospite a Trevi un quartetto di attori d’eccezione: Ettore Bassi e Simona Cavallari, con Giancarlo Ratti e Malvina Ruggiano, interpretano “Mi amavi ancora…”, commedia raffinata dove l’amore si accende di dubbi e  il passato sembra celare segreti.

Particolarmente emozionante sarà anche l’appuntamento con Principio Attivo Teatro che il 22 marzo presenta “Digiunando davanti al mare”. Lo spettacolo racconta la vita e le idee rivoluzionarie di Danilo Dolci, il “Gandhi” italiano. Il 12 aprile I sacchi di sabbia con la regia di Massimiliano Civica portano in scena “Andromaca”: la tragedia di Euripide diventa uno spettacolo di comicità intelligente, che attinge alla tradizione scenica del teatro italiano popolare, dalla commedia dell’arte fino all’avanspettacolo.

Colpisce al cuore La compagnia degli Gnomi con “Maledetta la neve”, in programma il 6 aprile: dall’inchiesta giornalistica di Vanna Ugolini, lo spettacolo porta sulla scena tre reali interviste ad uomini che hanno ucciso le donne.

Si chiude il 3 maggio con un musical romantico ma ad alta tensione: si tratta de “L’ascensore” della compagnia I performers, che vede la direzione musicale di Eleonora Beddini, musicista e compositrice folignate affermata a livello nazionale, già ospite con successo nella scorsa stagione del Teatro Clitunno.

Due spettacoli, “Ti racconto una storia” con Edoardo Leo e “Mi amavi ancora…” con Ettore Bassi e Simona Cavallari, sono stati organizzati in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Trevi.

La consigliera comunale Francesca Romana Lovelock parla della stagione in partenza: “Siamo molto orgogliosi di ospitare a Trevi una così prestigiosa stagione teatrale, frutto dell’intuito e della competenza del direttore artistico di Fontemaggiore Stefano Cipiciani con il quale si è instaurata una costruttiva collaborazione”.

Soddisfatti anche gli organizzatori, che dichiarano: “il cartellone di questa stagione costituisce un invito ad un pubblico più ampio possibile. Un pubblico che chiamiamo a riempire questo bel teatro, a prendere posto e lasciarsi attraversare… non solo per riconoscere quegli artisti che già amiamo, ma anche per conoscere chi può con sapienza raccontarci nuove storie, regalare risate, suscitare pensieri ed emozioni”.

Andare a teatro sarà sempre un piacere, per tutti i sensi… dopo lo spettacolo alcuni ristoranti e bar di Trevi offriranno un dolce da gustare tutti insieme, spettatori e artisti.

Abbonarsi alla stagione dà diritto al posto riservato ad un prezzo estremamente conveniente. In alternativa, da regalare o regalarsi, c’è la Cartateatro 1+2, per tre spettacoli a scelta.

Oltre alla stagione, al Clitunno sono in partenza anche due laboratori teatrali: uno per ragazzi 8-14 anni e uno per adulti, condotti da Emanuela Faraglia e Nicol Martini di Fontemaggiore.

Informazioni: Fontemaggiore tel. 075 5286651 – 075 5289555 www.fontemaggiore.it

share

Commenti

Stampa