Tevere torbido, Locchi annuncia sit-in | Dal Comune "Protesta incoerente" - Tuttoggi

Tevere torbido, Locchi annuncia sit-in | Dal Comune “Protesta incoerente”

Davide Baccarini

Tevere torbido, Locchi annuncia sit-in | Dal Comune “Protesta incoerente”

L'ex sindaco e leader di Umbertide Partecipa invita tutti per domenica 6 ottobre "Vogliamo la verità" | L'Amministrazione risponde "Se la prenda con i suoi 'amici' di Provincia e Regione, responsabili della qualità delle acque"
Ven, 04/10/2019 - 14:33

Condividi su:


Tevere torbido, Locchi annuncia sit-in | Dal Comune “Protesta incoerente”

Poco meno di un mese fa, a Umbertide, il Tevere era tornato, per l’ennesima volta, ad intorbidirsi ed emanare odori nauseabondi, scatenando la rabbia esasperata di Sandro Zucchini (Associazione “Amici del Tevere”) e dell’ex sindaco Marco Locchi, leader di ‘Umbertide Partecipa’.

Proprio quest’ultimo, allora, aveva promesso l’impegno della sua Associazione nei confronti di ambiente e salute, volendo arrivare fino in fondo all’annosa questione del fiume. E oggi, infatti, ha annunciato un sit-in aperto a tutti di Umb.Par. per domenica 6 ottobre, alle ore 7, davanti al Bar Traversini e, dalle ore 9, all’ingresso del campo gara di pesca sportiva.

Vogliamo arrivare in fondo e capire il perché di questa situazione, – ha detto Locchi – vogliamo che finalmente le istituzioni, rimaste sorde anche all’ultimo appello, escano finalmente allo scoperto e aiutino a scoprire la verità, sul perché il Tevere si trova in questo stato”. Con il sit-in l’ex sindaco vuole soprattutto “richiamare l’attenzione di tutti su un tema di importanza vitale, non solo dal punto di vista sportivo, ma anche economico e sociale con possibili ripercussioni anche sul piano della salute. Invitiamo tutti, cittadini ed istituzioni, a partecipare”.

L’iniziativa e le parole di Locchi hanno ovviamente scatenato la reazione dell’Amministrazione comunale: “Locchi si dimentica che il sordo è prima lui stesso e in secondo luogo chi governa, Provincia e Regione, quest’ultima soggetto competente in tema di qualità delle acque come da ‘Piano regionale per la tutela e la conservazione del patrimonio ittico e per la pesca sportiva’”.

La situazione del Tevere, 5 anni fa, era tale e quale a quella di oggi, solo che allora non si facevano sit-in. I dati dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa) ci informano che la situazione del fiume è sotto controllo

L’Arpa è governata dalla sinistra e controllata dalla Regione, dove ancora governano i compagni di Locchi, da cui si è guardato bene dal prendere le distanze. – aggiungono dal Comune – Anzi, vuole che continuino a restare al potere, perché li sosterrà ancora alle prossime elezioni regionali. Il massimo dell’incoerenza. Locchi organizza una manifestazione di protesta, che puzza di strumentalizzazione a 20 giorni dal voto, contro le istituzioni responsabili della salute ambientale del Tevere, le stesse che lui ha sostenuto e vuole ancora sostenere. Se Locchi vuole il sostegno del Comune di Umbertide faccia un’operazione di chiarezza: attacchi Regione e Provincia e si pronunci per il cambiamento”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!