Terni, tagli a servizi disabili e anziani, Pd "Drammatico" - Tuttoggi

Terni, tagli a servizi disabili e anziani, Pd “Drammatico”

Redazione

Terni, tagli a servizi disabili e anziani, Pd “Drammatico”

Il capogruppo del Pd, Francesco Filipponi "A Perugia il governo del cambiamento ha chiesto solo poltrone"
Lun, 03/08/2020 - 12:59

Condividi su:


“650 mila euro in meno dalla Regione rispetto allo scorso anno e al fabbisogno consolidato per anziani, disabili adulti e minori” – è quanto denunciato dal capogruppo del Pd, Francesco Filipponi.

Asl costretta a tagli

“Il governo del cambiamento, della discontinuità, sta mostrando la sua vera faccia anche nel sociale” – continua Filipponi – la regione dell’Umbria che in passato aveva assicurato per la Asl di Terni 2 milioni e 150 mila euro ora si è fermata a un milione e mezzo. La Asl ha già fatto sapere che con 650 mila euro in meno dal mese di agosto applicherà i tagli conseguenziali”.

“Taglio fondi drammatico”

“Il prospetto dei minori trasferimenti dalla regione al territorio ternano è drammatico – spiega il capogruppo del Pd – meno 180 per la disabilità gravissima, 130 mila per la disabilità non gravissima e 360 mila euro a danno degli anziani ricoverati in RSA. Si tratta di tagli scandalosi, che lasceranno decine e decine di ternani e di famiglie ternane in gravissime difficoltà. Ci viene il sorriso amaro se pensiamo a tutta la retorica della Lega sulla famiglia e su prima i Ternani”.

“A Perugia chieste solo poltrone”

“La verità è che a Perugia sono stati chieste poltrone e doppi incarichi ma non il rispetto di Terni. dei suoi anziani, delle persone disabili. Inorridiscono – affonda Filipponi – i giri vuoti di parole dell’assessore comunale al Welfare che per giustificare l’ingiustificabile parla di rimodulazione, riorganizzazione dei servizi. Fumo negli occhi per mascherare i tagli. Il partito democratico chiede al sindaco Latini di fare gli interessi di Terni, chiede di chiamare la presidente Tesei e magari di non parlare di nomine ma di riassegnare subito le risorse mancanti per il sociale. La disabilità, l’assistenza alle persone in difficoltà soprattutto per problemi di salute e di età non può essere scaricato sulle famiglie che già fanno tantissimo per garantire una funzione sociale”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!