Terni, la storia di Matteo, il cane salvato da due donne - Tuttoggi

Terni, la storia di Matteo, il cane salvato da due donne

Federica Pucino

Terni, la storia di Matteo, il cane salvato da due donne

Giuseppe Moscatelli dell'E.N.P.A ci racconta l'ennesimo caso di un abbandono
Dom, 26/10/2014 - 14:14

Condividi su:


In una giornata come le altre, due donne si trovavano a passare sulla strada tra Montecastrilli e Castel dell’Aquila. Fin qui tutto normale, fin quando non si sono accorte di un cane accasciato a terra, apparentemente moribondo. Immediatamente le donne hanno segnalato l’episodio. A prendersi cura dell’animale in stato di abbandono è stato Giuseppe Moscatelli, Vicepresidente dell’E.N.P.A (Ente Nazionale Protezione Animali).

Si stava lasciando moriredice Moscatelli – è stato ritrovato ricoperto di mosche e uova di insetti, a malapena muoveva la testa. L’ho fatto portare d’urgenza all’A.S.L, in ambulatorio, lì ho deciso di adottarlo e portarlo via con me”.

Giuseppe, dall’animo nobile, da anni lotta e si batte contro l’abbandono e il maltrattamento degli animali. Anche questa volta non si è risparmiato sulle cure e la tutela dell’animale, che da quel che ci racconta, ha trovato una nuova casa dove verrà presto accolto con amore.

Ho deciso di chiamarlo Matteo – continua il Vicepresidente dell’E.N.P.A. – dal momento che è stato ritrovato il 21 Settembre, ovvero il giorno di San Matteo. Il cane, dal manto rossastro, era ridotto uno scheletro. Quando un animale viene abbandonato entra in depressione e si lascia morire. Fortunatamente Matteo ha avuto una grande forza nel ritrovare l’equilibrio, a differenza di molti altri animali che sono stati abbandonati”.

Oggi il cane è in ottimo stato di saluteconclude Giuseppe Moscatelli – ha ripreso finalmente peso e si è rimesso in forma”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!