Terni, associazioni disabili ascoltate in Comune sulle problematiche dei nuovi bandi - Tuttoggi

Terni, associazioni disabili ascoltate in Comune sulle problematiche dei nuovi bandi

Redazione

Terni, associazioni disabili ascoltate in Comune sulle problematiche dei nuovi bandi

I punti individuati riguardano alcuni interventi che avrebbero dovuto attivarsi a settembre
mercoledì, 30/10/2019 - 18:01

Condividi su:


Terni, associazioni disabili ascoltate in Comune sulle problematiche dei nuovi bandi

Ascoltate questa mattina, durante la conferenza dei  presidenti dei gruppi e delle commissioni consiliari, i rappresentanti di alcune associazioni di persone con disabilità e dei loro famigliari. Alla base dell’incontro un documento redatto dalle associazioni A.Fa.D Terni Onlus, Un Volo per Anna, Insieme per te, Unmil, incentrato su 5 punti che sintetizzano le questioni relative all’attuazione dei servizi e all’ampliamento della base dei portatori di diritti.

I punti individuati riguardano alcuni interventi che avrebbero dovuto attivarsi a settembre, tra i quali la pubblicazione dei bandi per l’assistenza innovativa domiciliare per minori disabili e adulti disabili. Altri argomenti presentati sono stati il rinnovo della gara di appalto per i servizi socio-sanitari, la delibera che prevede un contributo per il trasporto ai centri socio-educativi riabilitativi, le risorse destinate al sociale e una vecchia delibera ora non più in vigore sui contributi alternativi all’assistenza.

 “Il consiglio comunale  – dichiara il presidente del Consiglio comunale Francesco Maria Ferrantiha voluto dedicare prontamente tutte le attenzioni a una tematica di particolare rilevanza quale quella disabilità, convocando l’audizione in tempi strettissimi, subito dopo la tornata elettorale e l’approvazione del bilancio consolidato.
Ci sono ancora elementi da approfondire, si tratta di un tema estremamente sensibile, in questa audizione va esposta la questione in termini generali. Ulteriori approfondimenti vanno demandati alle opportune sedi di trattazione dove potranno ricevere tutta l’attenzione che meritano, soprattutto negli aspetti più tecnici.
Questa sede serve esclusivamente ad esporre i problemi che poi vanno affrontati nelle commissioni compenti, le istituzioni funzionano in questo modo. La conferenza ha demandato l’approfondimento alla seconda Commissione, che è competente per materia, per sviscerare la tematica e trovare risposte. Sul sito istituzionale del Comune verrà pubblicato l’invito a partecipare alla Commissione consiliare e sarà esteso all’attenzione, non solo delle associazioni presenti oggi, ma a tutte quelle che operano nel mondo del sociale.  Ringrazio i rappresentanti delle associazioni e dei cittadini, così come l’assessore al Welfare che si è messo a disposizione della massima assemblea cittadina”.


Condividi su:


Aggiungi un commento