Terni, arrestato con 4 Kg. di ‘fumo’ | GdF in azione contro spaccio

Terni, arrestato con 4 Kg. di ‘fumo’ | GdF in azione contro spaccio

Arrestato anche un secondo spacciatore con circa un etto di droga

share

Nuovi controlli del territorio a contrasto del traffico e spaccio di sostanze stupefacentie del Comando Provinciale della GdF di Terni, che hanno permesso, nel fine settimana, di arrestare un trentanovenne cittadino del Ciad con oltre 110 grammi di hashish e un ventisettenne cittadino marocchino con 4 kg. della medesima sostanza stupefacente.

Nella notte tra sabato e domenica, le Fiamme Gialle ternane hanno individuato un fuoristrada sospetto che sostava in un parcheggio della città: immediatamente intervenuti, i finanzieri hanno bloccato il tentativo di fuga del conducente, un cittadino marocchino ventisettenne senza fissa dimora e privo del documento di riconoscimento. Nel corso di un immediato controllo all’interno del mezzo di trasporto sono stati rinvenuti cinque panetti di hashish, per un peso complessivo di circa 500 grammi.

Ultimata la perquisizione del mezzo, sono stati scoperti ulteriori trentacinque panetti da 100 grammi l’uno, abilmente celati all’interno del vano motore. Il soggetto è stato quindi tratto in arresto e tradotto presso la locale casa circondariale, su disposizione della competente Procura della Repubblica di Terni, mentre la sostanza stupefacente, circa quattro chilogrammi, è stata sottoposta a sequestro unitamente all’autovettura utilizzata per il trasporto della stessa.

Sempre i finanzieri della Compagnia di Terni, venerdì sera, a seguito di mirati appostamenti effettuati in città, sono riusciti a individuare un giovane extracomunitario originario del Ciad, in possesso di una dozzina di grammi di hashish. In relazione all’esito del controllo, nel corso del quale il soggetto ha manifestato evidente stato di agitazione, è stata condotta anche una perquisizione all’abitazione, dove, dietro un armadio, è stato rinvenuto un ulteriore panetto di circa 100 grammi dello stesso stupefacente.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nell’udienza per direttissima, tenutasi sabato mattina, sono stati convalidati l’arresto e il sequestro e sono state disposte misure alternative (obbligo di firma, divieto di abbandono del territorio comunale, divieto di abbandono della residenza nelle ore notturne).

share

Commenti

Stampa