Ternana / Le Fere dagli spalti / Commenti e impressioni dei tifosi su Ternana-Carpi - Tuttoggi

Ternana / Le Fere dagli spalti / Commenti e impressioni dei tifosi su Ternana-Carpi

Redazione

Ternana / Le Fere dagli spalti / Commenti e impressioni dei tifosi su Ternana-Carpi

Dom, 25/08/2013 - 19:30

Condividi su:


Ternana / Le Fere dagli spalti / Commenti e impressioni dei tifosi su Ternana-Carpi

Le Fere Dagli Spalti

Nasce un nuovo spazio per dare voce alla tifoseria che vuole esprimere apprezzamenti e dissenzi nei confronti dei giocatori della Ternana. Grazie alla collaborazione del gruppo facebook “Liberamente Rossoverdi” tutti coloro che vorranno, potranno lasciare un commento sulla partita, positivo o negativo, colorito, in dialetto, simpatico, ma mai offensivo o lesivo dell'altrui dignità. I commenti più divertenti, simpatici, interessanti, verranno utilizzati per una specie di pegellone de “Le Fere dagli spalti”.
Iniziamo questa rubrica con un classico; la scaramanzia prima della partita. A Terni 'lu brindisi co lu borghetti' è un must, speriamo che quello dei 3 amici tifosi sempre allo stesso posto, sempre nella stessa posizione, porti bene al campionato delle fere.

Dopo la vittoria di misura per 1-0 contro il Carpi ecco le impressioni dagli spalti. Un commento che sintetizza cosa si pensa sulle maglie e sulla partita: “non scherzamo, lamentacce pe la maglia vabbene, anche perchè stasera ho avuto conferma che il completo è veramente brutto già a centrocampo risalta solo il biancorosso, ma della partita che ce lamentamo? avemo vinto! certo il secondo tempo se il Carpi pareggiava non rubava nulla, semo stati bravi a non piglià il gol, ma il primo tempo l'emo messi a giro, salivamo quanno ce pare e oltre il rigore almeno due nette occasioni da gol, queste prime partite estive sò partite de rodaggio a me và strabbene così e sempre forza fere!”

Un tifoso invece fa un'analisi più tecnica del match: “Dagli spalti se non sapevo di trovarmi al Libero Liberati a vedere Ternana – Carpi, prima di campionato di serie B, avrei giurato di essere in uno di quelle gare interregionali. Purtroppo in campo non vedo altro che colori banali e scontati. Dov'è finito il colore rossoverde che ci distingueva ? Mah, pazienza. Si comincia l'incontro. Una Ternana che nel primo tempo ha avuto un paio forse tre palle gol, sostenuta da un grande Zito. Purtroppo però, visti i valori tecnici in campo, mi aspettavo di più di un paio di contropiede. Giochiamo sino alla trequarti e poi non sappiamo che fare. Là davanti gli attaccanti non ricevono palle dalle fasce. Nolè, messo in un ruolo non suo, risulta il peggiore in campo, a tratti anche abbastanza sfastidiato. Migliore dei nostri è addirittura BRIGNOLI che la dice lunga sulla gara. Salva praticamente un gran tiro all'incrocio nel primo tempo e due volte nel secondo da distanza molto ravvicinata. Il Carpi coglie anche un palo e nel secondo tempo ci chiude nella nostra trequarti. Avenatti non è commentabile, troppo poco tempo per ambientarsi. Zito scompare nel secondo tempo assieme a Viola e la Ternana non esiste più. Solo un calcio di rigore per me è davvero troppo poco per una squadra con così tanti giocatori di valore. Abbiamo vinto e sicuramente nel calcio contano i 3 punti, ma c'è da lavorare e tantissimo. Arbitro all'esordio, che ha clamorosamente sbagliato interpretazione in alcune fasi ma nell'insieme merita la sufficienza”.
Ecco un altro commento: “Io ho visto una squadra stanca soprattutto fisicamente, al di la' che il Carpì fisicamente stava meglio di noi, che Nole' non è' un mediano e la prestazione opaca di Viola ne è la testimonianza. Viola ha bisogno di avere vicino due mediani con altre caratteristiche. Noi non avevamo la forza e il fiato x andare ad assecondare i due davanti,quelle 2 volte che siamo andati nel 1 tempo momenti facevamo 2 gol con Antenucci e Masi. Purtroppo questa mancanza di forza di alzare il baricentro della squadra ha permesso al Carpì ,soprattutto nel secondo tempo, di alzare la linea di 20 metri e questo ha causato il malumore di tutti noi. Il 24 agosto si può capire, più in la si capirà di meno. Comunque queste partite, nello scorso anno e due anni fa non l'avresti mai vinta e questo e' un bellissimo segno. Ultima considerazione la volevo fare alla difesa, impeccabile ed a Avenatti, un vero e proprio colpo di mercato, mi ha impressionato”.
E per concludere, una perla di saggezza: “Vincere abitua a vincere come dicono quelli che se ne intendono, ora però ce da razionalizzare la rosa uno tra Botta e Carcuro è di troppo servono un esterno destro vero e un centrocampista da impiegare centrodestra poi credo che una punta sia di troppo e poi rivedremo delle belle”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!