Tari, sconosciuti al Comune: il caso torna in Consiglio

Tari, sconosciuti al Comune: il caso torna in Consiglio

Massimo Sbardella

Tari, sconosciuti al Comune: il caso torna in Consiglio

Interrogazione di Vaccari e Ciuchicchi
Mer, 22/07/2020 - 18:43

Condividi su:


Gestione della Tari (la tassa sui rifiuti) a Torgiano, i consiglieri di minoranza Michele Ciuchicchi e Marzio Vaccai non mollano. Due le interrogazione dei consiglieri del gruppo di opposizione “Per Torgiano”, in materia di Tari, che verranno discusse giovedì in Consiglio comunale.

Il caso Tari

Con la prima, i due consiglieri chiedono all’amministrazione comunale di informare precisamente sul dato numerico inerente il dividendo e il divisore adottati ai fini del calcolo Tari dal 2016 ad oggi. I due consiglieri, infatti, già in una precedente interrogazione avevano chiesto ragione delle diverse centinaia di torgianesi che risultano esclusi dal conteggio ai fini del calcolo Tari. Determinando, conseguentemente, un maggior esborso per tutti gli altri.

Vista la risposta generica ricevuta in Consiglio comunale i due consiglieri si sono rivolti alla Datagraph, che fornisce il software di gestione al Comune di Torgiano. Verificando quanto in realtà sia facile verificare i residenti mancanti dalla banca dati.

Vaccari e Ciuchicchi chiedono pertanto alla Giunta di comunicare i nomi dei torgianesi che non hanno pagato la Tari dal 2016 ad oggi perché non censiti nella banca dati del tributo. E di sapere se nelle nuove cartelle Tari recapitate in questi giorni siano state calcolate o meno queste persone.

Tari e Coronavirus

Ciuchicchi e Vaccari chiedono inoltre, con un’altra interrogazione, quali azioni siano state adottate per ridurre gli importi della Tari nei confronti degli operatori economici la cui attività è rimasta chiusa durante il lockdown causa Coronavirus.

I lavori sulla E45

C’è poi il problema dei lavori sulla E45, che hanno comportato l’ennesima chiusura di 5 km della E45 che hanno impedito l’accesso dall’uscita Torgiano Pontenuovo – unica uscita nel nostro territorio comunale –  fino alla seconda uscita di Deruta. Una scelta che secondo Ciuicchi e Vaccari non è comprensibile, dato che il cantiere potrebbe essere strutturato in modo tale da non isolare Torgiano, ad esempio – suggeriscono – chiudendo un uscita alla volta tra Pontenuovo/Torgiano e Deruta Nord.

Lavori, tra l’altro, che in quel tratto vengono effettuati più volte. Da qui la richiesta all’amministrazione comunale affinché si attivi con Anas per avere la progettazione dell’intervento, il capitolato d’appalto e il contratto con la ditta. E soprattutto, evitare che i disagi si ripetano, organizzando il cantiere in modo differente, chiudendo in maniera alternata lo svincolo di Torgiano/Pontenuovo rispetto a quello di Deruta Nord.

Mozioni: antimafia e Consiglio in streaming

I consiglieri Chiuchicci e Vaccari hanno poi presentato due mozioni. La prima tesa a scongiurare possibili infiltrazioni mafiose nel territorio di Torgiano, prevedendo anche “l’istituzione di una commissione consiliare straordinaria, validamente e legittimamente composta, alla quale concedere poteri e competenze straordinari per poter cercare di verificare eventuali ingerenze così anche da poterle intercettare, anche in collaborazione con le forze dell’ordine”.

Con la seconda si chiede che già la prossima seduta consiliare sia diffusa attraverso una diretta streaming sul sito web del Comune di Torgiano.

Pillola abortiva e test sierologici

Nella seduta di giovedì verranno discusse altre due interrogazioni. Una relativa alla delibera con la quale la Giunta regionale ha reso obbligatorio il regime del ricovero ospedaliero per la somministrazione della pillola abortiva RU486. L’altra, relativa alla ditta locale che produce gli apparecchi per i test sierologici anti Coronavirus.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!