Strage Perugia, una testimone “urlava 'mi avete rovinato', poi gli spari” – Vd - Tuttoggi

Strage Perugia, una testimone “urlava 'mi avete rovinato', poi gli spari” – Vd

Redazione

Strage Perugia, una testimone “urlava 'mi avete rovinato', poi gli spari” – Vd

Mer, 06/03/2013 - 14:39

Condividi su:


Sara Minciaroni
“MI avete rovinato, mi avete rovinato la vita”. Sono queste le ultime parole del folle che intorno a mezzogiorno è entrato al centro direzione della regione dell’Umbria aprendo il fuoco e uccidendo due impiegate prima di togliersi la vita con la stessa pistola. A testimoniarlo una collega delle vittime che in quel momento si trovava nella sala riunioni del quarto piano, quello che ospita gli uffici dell’assessorato ai servizi sociali e sanità. “Eravamo in sala riunioni – racconta la giovane impiegata scampata alla strage – quando grazie alle vetrate abbiamo visto un individuo che percorreva il corridoio. Poi è stato il caos. Gli spari, una nostra collega che urlava ‘scappate tutti’ e ancora quell’uomo che strillava “mi avete rovinato, mi avete rovinato la vita”. Ci siamo così nascoste sotto le scrivanie. L’uomo intanto tornava indietro lungo il corridoio e strillava”. E’ ancora sotto choc la giovane impiegata, già ascoltata dagli inquirenti. Non sa ancora che le sue colleghe sono morte. Davanti a palazzo Broletto è un via vai di persone fra le quali tanti parenti dei dipendenti accorsi per avere notizie dei loro congiunti. “Ho ricevuto la telefonata di mia sorella, era sconvolta, mi diceva quello che stava succedendo, degli spari e delle urla dei dipendenti. Sembrava quasi di rivivere l’11 settembre”, ci dice una signora sulla cinquantina “per fortuna lei sta bene ma quelle due povere donne….sono venuta a prenderla per portarla a casa”.

“Mi hanno detto che non era possibile entrare, che c'era un problema e che erano stati già chiamati i carabinieri” dice un uomo rimasto davanti al Broletto. Doveva raggiungere uno degli uffici ma il servizio di portineria lo aveva bloccato ai tornelli. “Saranno passati pochi secondi poi ho sentito in sequenza quattro spari” ci dice. Probabilmente i quattro colpi sparati da Zampi sulle due povere donne. Prima del quinto con il quale si è tolto la vita.
© Riproduzione riservata
Articolo precedente

Uomo spara negli uffici della Regione, poi si uccide – Ammazzate due impiegate – Aggiornamenti

Strage Perugia, una testimone “urlava 'mi avete rovinato', poi gli spari” – Vd

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!