Stalking e mani al collo della ex, braccialetto elettronico a 31enne di Perugia

Stalking e mani al collo della ex, braccialetto elettronico a 31enne di Perugia

Redazione

Stalking e mani al collo della ex, braccialetto elettronico a 31enne di Perugia

Gio, 17/11/2022 - 16:27

Condividi su:


Misura cautelare nei confronti di un giovane accusato di stalking. L'ultimo episodio violento verso la ex ad ottobre

Divieto di avvicinamento, con l’applicazione del braccialetto elettronico: è la misura cautelare eseguita dalla polizia di Stato di Perugia su ordine del gip nei confronti di un giovane classe 1991. Il 31enne è indagato per atti persecutori (stalking) nei confronti dell’ex compagna.

Gli accertamenti, coordinati dalla Procura della Repubblica di Perugia, hanno messo in luce le numerose vessazioni fisiche e psicologiche perpetrate negli ultimi anni dall’indagato. L’uomo in più occasioni, a causa di una gelosia ossessiva, si sarebbe lasciato andare a minacce, aggressioni verbali e pesanti offese contro la donna procurandole uno stato di sofferenza, depressione e paura. L’ultimo episodio lo scorso mese di ottobre: in preda a un raptus di gelosia, il 31 enne era andato in escandescenza afferrandola al collo e aggredendola violentemente. In quella circostanza la donna era riuscita a divincolarsi e a chiedere aiuto affacciandosi alla finestra dell’abitazione, mettendo così in fuga l’uomo. La vittima, esasperata dalla situazione, aveva chiesto aiuto alla Polizia denunciando l’accaduto.

In ragione della gravità degli episodi, terminati gli accertamenti della Polizia di Stato e ricostruita compiutamente la vicenda, questa Procura ha contestato all’uomo il reato di stalking, facendo richiesta di applicazione di una misura cautelare a suo carico. Il gip presso il Tribunale di Perugia, condividendo le ipotesi investigative, ha emesso un’ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla donna, nonché ai luoghi di lavoro o quelli abitualmente frequentati dalla persona offesa, prescrivendo all’indagato di mantenere una distanza da quest’ultima e dai citati luoghi non inferiore ai 500 metri. All’uomo è stato fatto altresì divieto di mettersi in contatto con qualsiasi mezzo con la persona offesa. Per assicurare il rispetto della misura cautelare, ha anche disposto il controllo dell’indagato mediante installazione del braccialetto elettronico.

Una volta emesso il provvedimento, gli agenti hanno provveduto a rintracciare l’indagato e ad eseguire la misura cautelare.

(foto di repertorio)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!