Sp 100, da Regione arriva importante 'sì' a messa in sicurezza - Tuttoggi

Sp 100, da Regione arriva importante ‘sì’ a messa in sicurezza

Redazione

Sp 100, da Regione arriva importante ‘sì’ a messa in sicurezza

L'Aula di Palazzo Cesaroni approva proposta di risoluzione della Seconda Commissione, sempre più vicino ammodernamento tratto Pistrino-Fighille
Mar, 09/06/2020 - 18:45

Condividi su:


Nell’Aula della Regione, a Palazzo Cesaroni (Perugia), con 12 sì dei presenti (FI, Tesei presidente, FdI, Lega e Patto civico per l’Umbria) è stata approvata la proposta di risoluzione, sottoscritta da tutti i membri della Seconda Commissione, che impegna la Giunta regionale ad “attivarsi presso la Provincia di Perugia e il Comune di Citerna per chiedere l’urgente messa in sicurezza e l’ammodernamento della strada provinciale 100, nel tratto compreso tra Pistrino e Fighille”.

La risoluzione nasce da una petizione di cittadini che hanno dato vita al
‘Comitato Sp 100 Sicura’ e che, attraverso 2261 firme, chiedono interventi sul tratto in questione, lungo circa 3 km con numerose curve pericolose, una carreggiata di larghezza limitata, incroci con visibilità ridotta e un manto stradale in pessime condizioni.

Nell’illustrazione del documento Mancini (presidente Commissione) ha ricordato che “su questa infrastruttura, percorsa anche come collegamento rapido tra E45 e Senese-Aretina, c’è un traffico molto intenso. Sul tratto Fighille-Pistrino si sono verificati numerosi incidenti, che hanno causato oltre dieci vittime e centinaia di feriti. Per ovviare alle criticità presenti si potrebbero eliminare le curve pericolose, realizzare una pista ciclo-pedonale protetta, allargare la carreggiata, sistemare il manto stradale e costruire due rotonde per eliminare pericolosi incroci”.

Gli interventi da realizzare – ha concluso Mancini – sono di competenza della Provincia di Perugia e del Comune di Citerna. Siamo convinti che con l’autorevole impegno della Regione Umbria possiamo guardare fiduciosi alla soluzione di una situazione che si trascina da anni e che ha causato grandi disagi e dolori alla popolazione”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!